Terremoto: registrata scossa tra Lazio e Abruzzo COMMENTA  

Terremoto: registrata scossa tra Lazio e Abruzzo COMMENTA  

La  notte del 27 aprile, alle ore 1.42, è stata avvertita una nuova scossa di terremoto di magnitudo 3.2.  Lo conferma l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), che segnala il distretto sismico dei Monti Ernici-Simbruini, come la zona interessata al fenomeno sismico.


L’epicentro, con profondità di 9 Km, è stato individuato tra Broccostella, Castelliri, Isola del Liri, Pescosolido, Sora, Balsorano e San Vincenzo Valle Roveto in provincia de L’Aquila.

Paura nella zona: la popolazione, svegliata dal terremoto, è scesa per le strade. Abruzzo e basso Lazio (provincia di Frosinone) sono le regioni interessate dalla nuova scossa, ma fortunatamente non ha causato danni a persone o cose.

Apprensione e ansia suscita l’ennesimo movimento della terra: soprattutto gli abruzzesi sono molto più sensibili agli eventi, dopo il tragico terremoto che ha devastato L’Aquila nel 2009. 

Non sono state registrate ulteriori scosse sismiche: la situazione rimane monitorata, ma non suscita preoccupazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*