Test di 10 domande per conoscersi meglio

Attualità

Test di 10 domande per conoscersi meglio

wbresize

Ritieni di conoscerti abbastanza? Sai quali sono le tue reazioni in determinate circostanze? Come giudichi il tuo modo di comunicare? Scopri i tuoi punti deboli e anche i rimedi rispondendo alle domande di questo test che serve a comprendere meglio alcuni aspetti della personalità. E’ semplice: leggi le domande (sono dieci) e segna su un foglio se le risposte sono di tipo A, B o C. Dopo di che quando sei pronto puoi andare a leggere il verdetto che ti riguarda.

Tuo figlio ti chiede se hai visto la sua cartella, cosa rispondi?

A – No o sì, a seconda
B – Siamo alle solite, ci vuole ordine!
C – Dovresti saperlo tu dov’è

“Non ho parole”: quando dici questa frase?
A – Quando ti senti emozionato
B – Quando sei sdegnato o allibito
C – Quando sei in imbarazzo

Tua suocera ti ha appena offeso senza accorgersene
A – Taci, non vale la pena ingigantire la cosa
B – Le fai notare che non è stata carina
C – Te la leghi al dito

Il tuo amico è in ritardo ma non ti chiama per avvisarti
A – Chiami tu per sapere che fine ha fatto
B – Ribadisci che la puntualità è importante
C – Quando arriva lo saluti freddamente

Il tuo bimbo non si lascia intimorire dai tuoi rimproveri
A – Ti avvicini e gli spieghi bene cosa vuoi
B – Rincari la dose e se serve gli dai uno sculaccione
C – Ti senti invisibile e frustrato

“Mi vuoi bene?”: cosa vuole dirti lui o lei quando te lo chiede?
A – Mi sento fragile
B – Vorrei che tu…
C – Ti sento lontano

Lui/lei è dedito al suo hobby, tu vorresti parlare
A – Ti avvicini dolcemente e gli parli
B – Possibile che si faccia sempre gli affari suoi?
C – Ti aggiri impaziente senza chiedere

Dopo aver letto un libro che ti ha incantato
A -Rimani immerso nella atmosfera che si respira tra le sue pagine
B – Ne parli bene appena poi
C – Invidi lo scrittore che lo ha scritto

Il tuo vicino ti saluta senza mai guardarti in faccia
A – Sarà timido
B – È un maleducato o ha la coda di paglia
C – Lo fai anche tu

Sei all’estero e non conosci la lingua
A – In qualche modo ti farai capire
B – Ti senti perso e in ansia
C – Giri col vocabolario

Maggioranza di risposte A

Parli in modo libero e spontaneo: non hai paura di mostrarti

Non sei noioso né prevedibile.

Parlare con te è un piacere per la naturalezza con cui ti esprimi. Sei diretto e franco senza essere per questo duro o sgradevole. L’empatia non ti manca e spesso sei capace di esprimere la tua presenza anche stando in silenzio o facendo un piccolo gesto che ti viene istintivo. Il tono e la mimica accompagnano ciò che dici dando alle parole una coloritura emotiva. Un buon comunicatore non è per forza loquace: anche quando sei tendenzialmente introverso, sai entrare in intimità e ti metti in gioco rivelandoti per quel che sei, senza censure o pose.

Maggioranza di risposte B

Parli in modo studiato e prevaricatore: impeccabile ma freddo

Abile conversatore, abituato a tenere banco o a mettere a tacere l’interlocutore con abilità ed eleganza. Ci tieni a far sapere come la pensi e a convincere gli altri. Ma non sai ascoltare: sei troppo “pieno” di te per fare spazio alle parole dell’altro, lasciarle risuonare e produrre qualche effetto che non sia l’intolleranza o l’indifferenza.

Riparti dal silenzio: impara ad ascoltare a mente sgombra anche l’effetto che le tue stesse parole hanno su di te. Dopo aver parlato ti senti bene? Se non è così fai silenzio e lascia che le parole sgorghino da sole, quando è tempo.

Maggioranza di risposte C

Parli in modo libertà vigilata: sei te stesso solo se perdi il controllo

Conti fino a dieci prima di parlare, cerchi di essere riflessivo e di ponderare le parole, ma poi capita a volte che le parole escano a tua insaputa: ecco allora sorprenderti a dire cose che non volevi dire o a fare delle gaffe ingenue e imbarazzanti. La spontaneità morde il freno e tradisce l’autocontrollo, trova vie d’uscita secondarie come l’ironia, la battutina pungente, l’aggressività il tono o l’espressione del viso… Inutile colpevolizzarti per la tua goffaggine. Se allenti la censura scoprirai che essere più sincero ti verrà naturale e genererà solo conseguenze positive, su tutti i versanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...