Trasferimenti irregolari: deferita la Juventus COMMENTA  

Trasferimenti irregolari: deferita la Juventus COMMENTA  

Si allarga l’ondata di deferimenti da parte della Procura Federale a causa di irregolari operazioni di mercato. Dopo quelli di Lazio e Palermo avvenuti martedì ora nella rete finiscono pure Parma, Siena e Juventus.

Per tutte la responsabilità è sia diretta, “ai sensi dell’articolo 4, commi 1 e 2 del Codice di Giustizia Sportiva”, a seguito dei comportamenti tenuti dai presidenti (nel caso di Lazio e Palermo) o dai dirigenti con potere di rappresentanza (è il caso della Juventus con l’allora ad Jean-Claude Blanc), che oggettiva per le azioni compiute dai propri tesserati.

Nel caso della Juventus i fatti risalgono addirittura all’estate 2006, quella di Calciopoli, quando la società bianconera mise sotto contratto Valeri Bojinov acquistandolo dalla Fiorentina: la colpa della Juve, e di Blanc in particolare, fu quella di affidare la trattativa all’agente Romualdo Corvino, figlio del ds viola Pantaleo e quindi in palese conflitto di interessi nell’affare insieme all’altro agente del calciatore bulgaro, Gerry Palomba: tanto Corvino jr che Palomba facevano infatti parte della Corvino Palomba Associati srl.

Palermo e Lazio invece sono quelli relativi rispettivamente a Caballeros e Yacob ed a Mauro Zarate. Tutte le società comunque non incorreranno in alcuna penalizzazione ma solo in forti multe.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*