×
Home > Cronaca > 38enne romeno ferito alla gola: aggressione in strada?
01/08/2017 | di Ilaria Ferrario

38enne romeno ferito alla gola: aggressione in strada?

Un uomo di 38 anni di origine romena si è presentato ubriaco all'ospedale Santa Croce di Moncalieri, con un profondo taglio alla gola. Tutte le piste sono aperte, ma la prima ipotesi è quella di aggressione.

aggressione

Un ragazzo romeno di 38 anni, senza fissa dimora, nella sera di Venerdì scorso si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri con una profonda ferita al collo. L’uomo era completamente ubriaco in quel momento e i suoi racconti piuttosto confusi non hanno permesso di chiarire quanto accaduto al romeno. Tutte le piste sono aperte, ma una delle prime ipotesi formulate dalle autorità, il 38enne sarebbe stato vittima di un’aggressione.

Prima ipotesi degli inquirenti: 38enne vittima di un’aggressione

Il 38enne, il quale è stato prontamente medicato al pronto soccorso, a causa della sbornia non è riuscito a ricostruire quanto accaduto e spiegare come si è procurato il profondo taglio alla gola. Anche una volta smaltita la sbornia, i racconti continuano ad essere molto confusi. I medici hanno dato all’uomo una prognosi di 20 giorni.

I carabinieri stanno ulteriormente indagando sull’accaduto e ascolteranno ancora la testimonianza del 38enne.

Stando a quanto risulta dai primi esami, il taglio al collo risalirebbe almeno al giorno precedente, mentre non è ancora confermato se il colpo sia stato inflitto con un’arma oppure con una bottiglia rotta.

Prima che il giovane decidesse di raggiungere il pronto soccorso per essere medicato, era stato trovato da un conoscente in via Sestriere. Proprio quest’ultimo sarebbe riuscito a convincere l’uomo ferito a presentarsi in ospedale, soprattutto perchè era molto sanguinante e la situazione sarebbe potuta drasticamente peggiorare. Ulteriori aggiornamenti e sviluppi sulla vicenda arriveranno nel corso delle prossime ore.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche