×

Aggredisce la moglie a martellate davanti ai figli di 2 e 5 anni, poi tenta il suicidio

Uomo di 33 anni aggredisce la moglie con un martello, poi credendola morta prova a suicidarsi con un coltello: tragedia sventata a Torino.

aggressione moglie e tentato suicidio

Aggredisce la moglie con un martello sotto gli occhi dei due figli, poi tenta il suicidio accoltellandosi: entrambi sono sopravvissuti con ferite lievi.

Torino, aggredisce la moglie e poi tenta il suicidio

È successo tutto la scorsa notte, a cavallo tra domenica e lunedì 27 giugno, in un appartamento di Torino.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, una furibonda lite tra coniugi è culminata con l’uomo, un 33enne, che ha aggredito violentemente la moglie davanti agli occhi dei due figli di 2 e 5 anni. Il colpevole avrebbe afferrato un martello e colpito la donna, che si è accasciata terra esime.

Credendola morta, il marito ha subito preso un coltello da cucina e si è sferrato un fendente all’addome, nel tentativo di togliersi la vita.

Tuttavia è stato immediatamente soccorso e trasportato in ospedale, dove è tuttora ricoverato.

L’arrivo dei Carabinieri e le condizioni di salute della coppia

L’allarme è scattato tempestivamente, quando i vicini hanno sentito le urla dei due scaturite dal litigio. Sul posto sono accorsi i servizi di emergenza medica del 118 e i Carabinieri, ma al loro arrivo sia la donna che l’uomo erano a terra insanguinati, ma comunque vivi ed entrambi fuori pericolo di vita.

Il 33enne dovrebbe cavarsela con alcune settimane di ricovero, mentre nel frattempo è scattato l’arresto per lesioni. Le ferite della compagna, invece, si sono rivelate solo superficiali tanto che è stata già dimessa.

Contents.media
Ultima ora