×

Tragedia a San Mauro Forte, agricoltore morto nel materano: schiacciato dal trattore a 48 anni

Un agricoltore di 48 anni è morto in provincia di Matera dopo essere stato travolto dal trattore cingolato che si è ribaltato mentre era alla guida.

agricoltore morto trattore

Tragedia a San Mauro Forte, in provincia di Matera, dove un agricoltore di 48 anni è morto travolto dal trattore che stava guidando in una zona collinare della contrada Salice. Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, il mezzo agricolo si sarebbe ribaltato mentre l’uomo era alla guida, schiacciandolo e uccidendolo praticamente sul colpo.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori sanitari del 118, che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Agricoltore morto nel materano schiacciato dal trattore

Stando ai rilievi effettuati dai carabinieri per chiarire l’effettiva dinamica dell’incidente, il trattore cingolato che l’uomo stava guidando si sarebbe ribaltato dopo aver urtato un ostacolo presente sul terreno, probabilmente un tombino. La vittima stava peraltro lavorando su un appezzamento di terra di proprietà di un’altra persona.

Nel frattempo Anna Franca Ventricelli, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Matera, sta coordinando gli atti dell’inchiesta sulla morte del 48enne.

Agricoltore morto schiacciato dal trattore: il cordoglio dell’Ugl

La morte dell’agricoltore è stata commentata dal sindacato Ugl, che tramite il segretario provinciale Pino Giordano ha espresso le proprie condoglianze: “L’Ugl esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Armanda Rocco Mita.

[…] Il sangue versato, nell’ennesimo incidente in itinere sui campi della Basilicata, impone una seria e circostanziata riflessione sullo stato della sicurezza in agricoltura, dove ancora un brutto incidente deve far riflettere su quanto la sicurezza per i nostri lavoratori sia sempre più precaria.

Agricoltore morto schiacciato dal trattore: l’incidente di ieri a Spirano

Quello di San Mauro Forte non è purtroppo l’unica morte sul lavoro avvenuta nelle ultime ore. Nella giornata di lunedì 17 maggio infatti, un operaio di 53 anni è deceduto a Spirano, in provincia di Bergamo, dopo essere stato travolto da un mezzo pesante che stava facendo retromarcia nel piazzale dell’azienda dove lavorava. Anche in questo caso il lavoratore è morto sul colpo e nonostante il tempestivo intervento degli operatori sanitari – oltre che dell’elisoccorso partito in codice rosso – non c’è purtroppo stato niente da fare per tentare di salvargli la vita. Sul luogo dell’incidente anche, gli uomini delle forze dell’ordine, i vigili del fuoco e il sindaco di Spirano.

Contents.media
Ultima ora