> > Alessandro Venturelli scomparso, arriva segnalazione alla madre da Amsterdam

Alessandro Venturelli scomparso, arriva segnalazione alla madre da Amsterdam

alessandro venturelli

La madre di Alessandro Venturelli, 22enne scomparso da due anni ha ricevuto un contatto da Amsterdam, dove si troverebbe al momento il ragazzo.

Una donna di Amsterdam avrebbe contattato la mamma di Alessandro Venturelli, 22enne scomparso da Sassuolo nel dicembre 2020.

Stando alla sua testimonianza, il ragazzo si trovava vicino ad un parco.

Scomparso Alessandro Venturelli: madre contattata da Amsterdam

Nel dicembre 2020 Alessandro Venturelli, 22enne di Sassuolo era scomparso, non lasciando tracce di sé, ma dopo due anni qualcosa sembra muoversi: Roberta Carassai, madre del giovane scomparso, avrebbe ricevuto una telefonata da una donna di Amsterdam che le avrebbe dato informazioni sul figlio.

Ho visto Alessandro oggi nei pressi di Amsterdam, vicino alla biblioteca e ad un parco.

Sembrava un vagabondo ma in qualche modo era curato; aveva un bel viso. Indossava scarpe con un laccio nero e uno bianco, una giacca e pantaloni larghi neri. Erano circa le 16.45 del pomeriggio“, queste le parole pronunciate dalla donna in Olanda.

A metà settembre, la madre si era recata in Olanda per ricercare indizi che confermassero le parole pronunciate dalla donna, ma è rientrata in Italia senza aggiornamenti:

La speranza è l’ultima a morire

I genitori di Alessandro non perdono la speranza, ma i pochi indizi riscontrati al momento non possono bastare: “Stiamo ora valutando cosa possiamo fare. Il problema è che anche questa volta si tratta di una segnalazione senza foto, senza nulla come ne sono arrivate tante ma sono situazioni che vanno comunque verificate. Come genitori non possiamo metterci a girare l’Olanda a caso nella speranza di poterlo trovare: servono persone competenti che facciano ricerche; il problema è sempre quello“.

Più ottimista Roberto, il padre del ragazzo: “Un’ottima notizia che ci fa presagire qualcosa di buono, grazie a voi siamo riusciti ad avere contatti concreti con l’Olanda. Questi sono dati certi, la localizzazione di quel punto è una cosa su cui bisogna ancorarsi”.