Micosi: come prevenire e alleviare il fastidioso prurito sula schiena
Come alleviare il prurito e la micosi sulla schiena
Salute

Come alleviare il prurito e la micosi sulla schiena

micosi

Prevenire e curare la micosi con rimedi naturali, riducendo il senso di prurito che pervade la schiena.

Quante volte ci è capitato di passare la giornata con quella sensazione di avere gli abiti letteralmente incollati indosso? O di provare quel fastidio pruriginoso dietro la schiena, che oltre ad aumentare le fatiche della giornata ci rende particolarmente nervosi e irritanti? Probabilmente almeno una volta nella vita ci è capitato di incorrere nella micosi.

Cos’è la micosi?

La micosi è un’infezione cutanea che può interessare diverse aree della pelle, più o meno estese, ed il prurito connesso funge da sistema d’allarme per rilevarne la presenza. La sua diffusione non ha vincoi di età o sesso, ed è strettamente correlata alla presenza cutanea di piccolissimi funghi, denominati miceti, che causano l’infezione.Tali funghi, se non opportunamente curati, possono estendere la micosi in altre aree del corpo o aumentare l’importanza dell’infezione.La micosi può essere superficiale, che interessa solo la pelle e i capelli o sottocutanea, che si estende dal derma fino all’apparato muscolare.

Principali cause

Il grado di diffusione del fungo dipende da una serie di fattori legati principalmente al nostro stile di vita, alle nostre abitudini e agli ambienti che frequentiamo.

Un luogo dove vi è una gran proliferazione di funghi micotici è la comunissima spiaggia, dove è possibile contrarre la micosi per via delle impurità presenti nella sabbia e portate dal mare o da animali di passaggio. Altro ambiente fertile per le infezioni della pelle sono gli ambienti sportivi come le piscine, specialmente negli spogliatoi, per via del tasso di umidità e il poco ricircolo d’aria. Indossare sempre delle ciabatte e degli asciugamani puliti è già un ottimo deterrente per l’insorgere della micosi, così come indossare i guantini in palestra e delle calzature traspiranti

Diagnosi e cura della micosi

Il primo passo per una risoluzione del problema è rivolgersi al nostro medico di fiducia, che potrà prescriverci una visita dermatologica. E’ necessario infatti una corretta diagnosi per classificare la micosi e stabilirne la causa, in modo che possa consigliarci la più rapida soluzione del problema. Lo specialista, dopo averci visitato, potrebbe prelevare un campione di strato di pelle e tramite analisi di laboratorio diagnosticare il tipo di micosi occorrente e individuare così l’agente scatenante.

Una volta individuato il problema, si potrà così cominciare la cura vera e propria, solitamente a base di antimicotici ad uso topico, che solitamente alleviano il fastidio nel giro di poco tempo.

Prevenzione della micosi: come fare

Possiamo comunque cercare di prevenire il rischio di micosi con delle piccole attenzioni alle nostre abitudini quotidiane: innanzitutto cerchiamo sempre di arieggiare bene gli ambienti che frequentiamo di più, a partire dalla nostra casa. Un ricircolo d’aria adeguato abbassa il tasso di umidità rendendo meno facile la proliferazione di batteri e funghi. Stessa cosa se abbiamo una cantina o una rimessa, tenerla sempre pulita e ben arieggiata, gli ambienti chiusi tendono a creare un “ristagno” batteriologico e ciò che prendiamo da quegli ambienti lo portiamo inconsapevolmente in casa. Altra precauzione è quello di indossare sempre delle ciabatte quando si va in piscina, da usare anche dentro la doccia, e degli asciugamani sempre puliti. In palestra gli indumenti dovrebbero essere abbastanza leggeri, sono consigliati anche guantini e asciugamani personali.

Per combattere il prurito causato dalla micosi è innanzitutto indicato l’uso di abiti traspiranti, evitando assolutamente indumenti troppo aderenti e sintetici, avendo cura di idratare frequentemente la pelle con creme emollienti ed idratanti.
E’ buona norma, se il prurito alla schiena diventa insopportabile, l’uso di acqua fredda in tutto il corpo con delle docce frequenti durante l’arco della giornata, facendo scorrere abbondantemente l’acqua sulla zona interessata e usando prodotti specifici per la pelle.

Un altro semplice rimedio consiste in impacchi di ghiaccio di 20-30 minuti più volte al giorno, e specialmente prima di coricarsi.

Alimentazione e idratazione

Abbiamo sottolineato l’importanza di una buon idratazione della pelle, ma è altrettanto importante assumere una buona varietà di nutrienti specie frutta e verdura, ricchi di vitamine, che consentono di riequilibrare l’organismo garantendo una solida idratazione del corpo e una pelle più morbida ed elastica. Possiamo anche affidarci ad alcuni rimedi naturali suggeriti dalla naturopatia, come ad esempio, applicare un impacco di aglio e olio direttamente sulla zona colpita da micosi e lasciar agire per una decina di minuti. Sembra infatti che l’aglio sia un potente antimicotico naturale e il suo uso per la cura della micosi è ampiamente riconosciuto.

Oppure degli infusi di erbe e fiori come la calendula, il rosmarino o le spezie come i chiodi di garofano, considerati i vecchi rimedi della nonna, molto antichi ma estremamente efficaci! Altra sostanza naturale da tenere in considerazione è senza dubbio l’aloe, con le sue proprietà antimicrobiche e antifungine, usata sottoforma di creme da spalmare direttamente sull’infezione micotica.

Al giorno d’oggi l’informazione ci consente di usare diverse strategie per la cura e prevenzione della micosi, che insieme alle prescrizioni del medico ci consentono di risolvere il problema nel giro di breve tempo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche