> > Bagnante attaccato da un polpo "gigante" ad Amalfi

Bagnante attaccato da un polpo "gigante" ad Amalfi

Un polpo gigante

Momenti di paura per un bagnante attaccato da un polpo "gigante" ad Amalfi: il forte animale rischiava di farlo restare in mare fino allo sfinimento

Paura nelle acque della Campania, dove da quanto si apprende nella mattinata del 15 gennaio un bagnante è stato “attaccato” da un polpo “gigante” ad Amalfi.

Secondo i media l’animale lo ha afferrato ad una gamba mentre era in mare e lo ha trattenuto in acqua. La precisazione è d’obbligo per non cadere nel sensazionalismo da “Ventimila leghe sotto i mari”: quando parliamo, per il Mediterraneo, di “polpo gigante” alludiamo ad esemplari che possono arrivare a toccare anche i dieci-dodici chilogrammi di peso

Bagnante attaccato da un polpo “gigante”

Rispetto allo standard del cefalopode, che pesa in media 3-4 chili, questi esemplari sono dei veri “mostri” ma non hanno certo le dimensioni agghiaccianti dei loro cugini del Pacifico che a volte toccano il quintale.

Ad ogni modo nel mare di Amalfi, come riporta Il Vescovado e riferisce Salerno Today, un bagnante, durante una nuotata in mare, è stato attaccato da un polpo gigante. 

A riva l’animale ancora attaccato alla gamba

L’animale lo ha afferrato ad una gamba e trattenuto. Il turista è comunque è riuscito a raggiungere la spiaggia di Marina Grande. A riva poi è riuscito a liberarsi del polpo che con i tentacoli ancora era attaccato all’arto.

I media spiegano che “la notizia ha fatto subito il giro della nota località turistica della Costiera”.