×

I bambini ed i disegni che fanno scuola: opere d’arte?

CopertaDeiDiritti2013 768x484

Quando finisce la scuola, i più piccoli portano a casa tutti i lavori che hanno fatto durante l’anno : disegni e manufatti che hanno realizzato con le loro mani. I genitori non amano sbarazzarsene, ovviamente. Tuttavia non vogliono che invadano la casa. Scopriamo insieme come ordinare i lavori dei bambini con 5 trucchi facili e utili a tutte la famiglie, anche a quelle numerosissime.

Durante tutto l’anno i bambini accumulano molto materiale artistico prodotto nel corso delle lezioni e che i genitori vogliono conservare per quando saranno più grandi. Molti disegni e lavori manuali finiscono per occupare tanto spazio e nella maggior parte dei casi non si sa come fare per conservarli intatti e senza creare troppo disordine.

Tuttavia questi capolavori artistici non devono solo essere conservati per un futuro, ma possono rivelarsi anche molto utili.

  1. i disegni più recenti possono essere attaccati al frigo con le calamite. Non c’è posizione migliore per questi capolavori. Il frigo è un posto privilegiato dove possono essere appesi e dove tutti li possono ammirare. Inoltre si possono cambiare di tanto in tanto perché sicuramente ci sarà abbastanza materiale di cui essere orgogliosi e da poter cambiare periodicamente senza mai stancarsi di vedere appeso lo stesso disegno.
  2. I disegni che sono più speciali meritano anche di essere messi ben in evidenza.

    Come le migliori opere d’arte, anche i disegni dei piccoli devono mettere in risalto gli angoli più speciali della casa.

  3. I disegni che non possono essere esposti in mancanza di spazio possono essere conservati in un archivio ad hoc. In tal modo si proteggono dall’umidità, dalle pieghe.. e poi dopo molti anni si potranno riguardare e ricordarsi che sono stati fatti dai propri figli.
  4. Se i propri figli sono degli artisti che non smettono mai di dare vita a nuove opere, il modo migliore per approfittare di questa loro passione è utilizzare i disegni come cartoline per inviare gli auguri in occasioni delle festività o delle ricorrenze o anche come carta regalo per presenti molto speciali.
  5. Non bisogna dimenticare di aggiungere a ciascun disegno i dettagli che non si vogliono dimenticare in un futuro e che costituiscono una memoria per i bambini stessi una volta che diventeranno adulti e riguarderanno i propri disegni con ammirazione: la data di quando è stato fatto, l’età del bambino, la descrizione e tutto quello di cui si ha bisogno per ricordarsi di ogni singolo dettaglio quando si ritornerà a guardare i capolavori dei piccoli a distanza di anni ormai diventati adolescenti se non adulti.
Contents.media
Ultima ora