×

Bimba di 11 mesi morta soffocata mentre mangiava uno yogurt: tragedia a Cusano Milanino

Una bimba di 11 mesi è morta soffocata mentre mangiava uno yogurt. L'episodio drammatico a Cusano Milanino.

Bimba morta soffocata yogurt

Una bimba di soli 11 mesi è morta soffocata a Cusano Milanino dove viveva con i genitori. La piccola, stando a quanto si apprende, stava mangiando uno yogurt quando, davanti agli occhi della mamma, avrebbe cominciato a mostrare dei segni di evidente sofferenza respiratoria.

La donna, impaurita, avrebbe chiesto aiuto alla vicina di casa che immediatamente avrebbe chiesto l’intervento del personale del 118. Un tentantivo di salvataggio vano, purtroppo, in quanto la piccola è decuda nell’inutile trasporto aereo verso l’’ospedale infantile di Bergamo. Sulla dipartita delle bambina di 11 mesi i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni, con il coordinamento della procura di Monza e del maggiore Saverio Sica, hanno avviato un’inchiesta volta ad accertare quali siano stati le ragioni del decesso.

Bimba morta soffocata mentre mangiava uno yogurt

Stando a quanto si apprende dai carabinieri, la bimba di 11 mesi residente in un palazzo residenziale di via Sormani, aveva già accusato in passato dei problemi di salute che interessavano le vie aeree. La piccola era per questo in cura da alcuni specialisti e ora le forze dell’ordine starebbero raccogliendo tutta la documentazione medica rilasciata dai pediatri nel corso di questi mesi.

Bimba di 11 mesi morta soffocata con uno yogurt

La drammatica vicenda si è verificata nella giornata di ieri, martedì 31 agosto, intorno alle 12:30. Al loro arrivo, gli operatori del 118 avrebbero immediatamente capito la gravità della situazione e per questo chiesto l’immediato intervento dell’eliambulanza.

Bimba morta soffocata ad 11 mesi mentre mangia uno yogurt

La bambina è stata trasportata via terra al confine col comune di Paderno Dugnano dove ad attenderla c’era il velivolo che avrebbe dovuto condurla all’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove purtroppo la bimba è arrivata già priva di vita. Il compito dell’indagine delle forze dell’ordine è dunque ora quello di verificare se si sia trattato di un’incidente condizionato dalle già complicata situazione di salute della bimba o se possano esserci stati degli episodi di negligenza.

Contents.media
Ultima ora