×

Bimbo di 3 anni mangia un pomodorino: muore soffocato

Condividi su Facebook

A Mantova, un bambino, dopo aver mangiato un pomodorino, muore per soffocamento. Bisogna capire cosa sia successo e come è avvenuta la tragedia.

Un bambino di 3 anni è morto per soffocamento dopo aver mangiato un pomodorino. Inutili i tentativi dei sanitari del pronto soccorso per provare a rianimarlo.

La tragedia

Una tragedia terribile per i genitori del piccolo, quella avvenuta ieri a Mantova.

Un bambino di soli 3 anni è deceduto per soffocamento dopo aver mangiato un pomodorino. Il bambino è morto al pronto soccorso dell’ospedale Pomo a Mantova.

Sono queste le prime informazioni riportate da La Gazzetta di Mantova. In base alle prime ricostruzioni, il piccolo che vive in un comune in provincia di Mantova, per la precisione nel Basso Mantovano, sarebbe morto in seguito a un soffocamento dopo aver mangiato, molto probabilmente, un pomodoro.

La terribile tragedia è avvenuta ieri sera in casa dove il bimbo vive con il genitori e un fratello più grande. Non si sa ancora bene cosa sia successo e quale sia la dinamica.

La famiglia era da poco rientrata dalle ferie e il bambino deve aver mangiato da solo il pomodorino. Appena i genitori si sono resi conto che il loro piccolo non respirava, hanno provato a liberare la trachea del figlio, grazie all’aiuto di un vicino medico.

La dinamica dell’incidente

Nonostante le manovre adottate dal vicino medico, ogni tentativo si è rivelato vano. I genitori hanno poi portato il bambino al pronto soccorso dell’ospedale dove è giunto in condizioni terribili. Appena lo hanno visto, i medici hanno provato a salvarlo, ma non ci sono riusciti. Ora la salma del bambino è nella camera mortuaria dell’ospedale dove rimarrà fino all’arrivo dell’autorità giudiziaria. Gli inquirenti stanno cercando di fare luce sulla vicenda per capire cosa sia davvero successo.

Inutile dire che i genitori del piccolo sono sprofondati nell’angoscia e nella disperazione più totale.

Altri casi

Non è la prima volta che accadono tragedie del genere. A Palermo, nel mese di maggio di quest’anno, un bimbo è morto per soffocamento dopo aver mangiato un’oliva, allontanandosi dal controllo dei genitori. Il bambino, a tavola, con la famiglia, è riuscito a prendere una oliva, senza che nessuno se ne accorgesse, incominciando a tossire.

I genitori, disperati, lo hanno portato all’ospedale, dove dopo vari tentativi di rianimarlo, i medici ne hanno constatato il decesso per soffocamento.

In base ad alcuni studi effettuati, un bimbo muore ogni settimana per soffocamento dopo aver ingerito determinati alimenti, dai pistacchi ai pomodori alle olive, ecc. Solitamente sono alimenti piccoli, rotondi, come appunto arachidi, pere, biscotti fatti in casa, ecc.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche

Contents.media