> > Brescia, operaio di 62 anni muore travolto in una cava

Brescia, operaio di 62 anni muore travolto in una cava

carabinieri

Muore travolto in una casa: il sinistro sarebbe stato causato involontariamente da un collega della vittima.

Un operaio di 62 anni ha perso la vita dopo essere stato travolto dal materiale di una cava a Bedizzole, in provincia di Brescia.

Secondo le ricostruzioni da parte dei carabinieri, l’incidente sarebbe stato causato in maniera involontaria da un collega della vittima, il quale avrebbe scaricato con un muletto il precitato materiale senza accorgersi che il 62enne fosse ancora all’interno di un cassone. Come informa l’Ansa, il 62enne è morto sul colpo. L’episodio è avvenuto intorno alle 6 di venerdì 9 dicembre. 

Operaio morto nella cava: travolto da materiale ghiaioso

Secondo le prime ricostruzioni da parte delle autorità il 62enne è morto dopo essere stato travolto da materiale ghiaioso.

La macchina dei soccorsi si è immediatamente attivata dopo essere stata chiamata poco prima. Purtroppo non ci sarebbe stato più nulla da fare per l’operaio. Dal quotidiano Il Solomiti si apprende come sul luogo dell’incidente sono giunti anche i carabinieri di Desenzano del Garda e i tecnici del lavoro per gli opportuni accertamenti. 

Dove si trovava la vittima poco prima di morire?

È probabile che la vittima si trovasse dentro il rimorchio di un camion poco prima della morte.

Non essendosi accorto della sua presenza, l’operatore di una pala meccanica avrebbe scaricato il materiale contenuto nella benna nel medesimo rimorchio, uccidendo involontariamente il collega.