×

Cadavere trovato a Pianura: è di Andrea Covelli, rapito e sepolto nel bosco

Il cadavere trovato a Pianura appartiene ad Andrea Covelli, scomparso da Napoli da alcuni giorni: sul suo corpo ferite di arma da fuoco.

cadavere trovato a pianura

Cadavere trovato a Pianura: le forze dell’ordine hanno confermato che si tratta di Andrea Covelli, scomparso dal quartiere della periferia occidentale di Napoli nella notte di mercoledì 29 giugno. Sul suo corpo ci sono evidenti ferite d’arma da fuoco e chi l’ha ucciso gli ha sparato anche in volto.

Cadavere trovato a Pianura: è di Andrea Covelli

Nella giornata di venerdì 1° luglio, il suo cadavere è stato recuperato in via vicinale Pignatiello, a Pianura. In particolare, il corpo esanime è stato rinvenuto in una zona boschiva situata ai margini del centro abitato di Pianura, quartiere della periferia ovest di Napoli. Gli inquirenti hanno subito ipotizzato che potesse appartenere a lui, ragazzo di 27 anni di cui non si avevano più notizie dalla notte tra martedì 28 e mercoledì 29 giugno.

Sulla base delle testimonianze sinora raccolte dai militari, pare che Andrea Covelli sia stato avvicinato da alcuni sconosciuti che “gli hanno sottratto chiavi e telefono e se lo sono portati”. Era infatti uscito per comprare dei cornetti con un’amica, che stava aspettando a bordo della sua moto, quando le telecamere di sorveglianza di un bar in via Epomeo lo hanno ripreso mentre, probabilmente sotto minaccia, saliva su uno scooter con due persone a bordo.

Sembrava una rapina, gli hanno preso il telefono e il portafogli. Poi il passeggero si è messo alla guida dello scooter di Andrea e l’altro se l’è caricato sul suo“. Non si esclude che il ragazzo, pur essendo estraneo alla criminalità organizzata ed incensurato, sia stato ucciso nell’ambito della faida tra il clan Carillo e i Marsicano-Esposito.

Contents.media
Ultima ora