×

Canada, No Vax stanno bloccando Ottawa con centinaia di tir: il Freedom Convoy

I camionisti del Canada hanno fondato il movimento Freedom Convoy per opporsi all'obbligo vaccinale

Freedom Convoy

In Canada va in scena un’enorme protesta No Vax da parte dei camionisti. Questo gruppo di oppositori al vaccino, sta bloccando le principali città dello Stato. Una protesta simile ricorda tanto il movimento dei “Forconi” che qui in Italia aveva bloccato le autostrade e manifestato nelle piazze.

Il movimento canadese Freedom Convoy ha occupato Ottawa

Il movimento canadese si chiama Freedom Convoy e riguarda principalmente i camionisti. Il movente che infuria la protesta è stata la decisione del governo di rendere obbligatorio il vaccino anti Covid per tutti i lavoratori. Tale provvedimento era entrato in vigore a partire dal mese di ottobre 2021. Nel caso dei camionisti, si era fatta eccezione fino a dicembre 2021, ma a partire da gennaio 2022, il governo ha vietato l’ingresso in Canada a tutti gli autotrasportatori non vaccinati.

Le proteste non si fermano e i disagi aumentano

Sono state tante le adesioni al movimento Freedom Convoy. Queste proteste hanno creato enormi disagi non solo alla viabilità, ma anche alla vita comune dei cittadini canadesi, dato che sono state occupate le principali città. Come riporta Fanpage, le proteste vanno avanti da oltre una settimana che è iniziata a fine gennaio. Al momento, nonostante i camionisti abbiano bloccato la città di Ottawa, capitale del Canada, la situazione sta migliorando e non ci sono casi di violenza.

Le dichiarazioni del capo della polizia di Ottawa e della portavoce dei manifestanti

Il 2 febbraio 2022, il capo della polizia di Ottawa ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa canadese, in cui ha fatto il quadro della situazione. Molti manifestanti stanno lasciando la città e il gruppo di camionisti che si è insediato ad Ottawa si è ridotto a poche persone. D’altro canto, però, la portavoce del movimento, Tamara Lich, ha dichiarato che i camionisti non lasceranno Ottawa e si stanno riorganizzando.

Contents.media
Ultima ora