×

Carlo Cracco, i costi stellari del menù del nuovo ristorante

Lo chef Carlo Cracco, ex giudice di MasterChef, ha aperto da poco il suo nuovo ristorante in Galleria a Milano, ma ci sono già polemiche per i costi.

default featured image 3 1200x900 768x576

L’ex giudice di MasterChef Carlo Cracco ha finalmente realizzato il suo sogno di aprire un ristorante in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, che ha chiamato proprio “Ristorante Galleria”, ma non si può dire che non sia per gente facoltosa.

Infatti il suo menù ha costi davvero notevoli – quello degustazione, in genere il preferito, arriva fino a 190 euro – tanto che hanno già cominciato a suscitare qualche polemica.

Menù

Gli antipasti

Carlo Cracco3 333x225

Questi possono arrivare a costare dai 42 ai 48 euro nel caso si scelga un musetto di maiale fondente, un cervo scottato in insalata, della polenta bianca, del radicchio e topinambur – ovvero la rapa tedesca – noci di capesante dorate, ceci e lardo di spigaroli all’artemisia.

E il costo può anche aumentare, raggiungendo i 70 euro, se si ordinano carpaccio di moro oceanico, ricci di mare, caviale – il pesce più costoso e raffinato per antonomasia – e limone.

Ristorante Galeria

Sezione “Uova”

Non può mancare una sezione di piatti dedicata alle uova, la specialità di Carlo Cracco quando era a MasterChef. In questo caso avremo tuorlo d’uovo fritto con taleggio, porto rosso e brodo di manzo a 38 euro o un uovo soffice con caviale a 70.

I primi piatti

Questi possono significare la scelta tra due tipi di risotto: uno allo zafferano con midollo e fegatini al costo di 42 euro e uno al topinambur e lamponi al costo di 48. Se invece si decide di assaggiare uno spaghettone al pomodoro giallo e ragù di faraona o un raviolo di caglio al nero di seppia, si spendono 45 euro per ciascuno.

I secondi

Essi comprendono la pietanza più cara in assoluto del ristorante, ovvero rombo in crosta di cacao, pastinaca alle nocciole e tè affumicato. E’ per due persone e costa 110 euro.

I secondi di carne, invece, costano meno di 50 euro: parliamo ad esempio del piccione arrosto all’anice e caffè. Poi c’è una ghiotta scelta di formaggi.

Come abbiamo detto all’inizio, c’è anche il menù degustazione, che costa 190 euro ma è anche il più richiesto. Va dagli antipasti e insalata al dolce, per un undici piatti in tutto.

Inoltre non è da dimenticare la sezione di piatti dedicata alle uova, la specialità di Carlo Cracco quando era a MasterChef. In questo caso avremo tuorlo d’uovo fritto con taleggio, porto rosso e brodo di manzo a 38 euro o un uovo soffice con caviale a 70 euro.

Il dessert

Infine il più costoso dei dolci è la crocchetta di cioccolato gianduia, chinotto al Maraschino e caviale: sembra un piatto improbabile, ma vale 50 euro. Gli altri dessert vanno da 34 euro – quello al cioccolato, croccante di fagioli germogliati, gelato di lenticchie e vaniglia, e millefoglie caramellata, mele all’olio extravergine, gelato alla crema e alloro – ai 36 euro – per un’albicocca alla vaniglia, biscotto allo zucchero muscovado, cioccolato biondo e frangipane, selezione di frutta ghiacciata e crema bruciata al tè bergamotto, mandarini fondenti e noci di pecan -. Insomma, siamo di fronte a piatti veramente elaborati, proprio degni di uno chef di fama come Carlo Cracco.

Per i più appassionati ricordiamo che su Amazon è possibile acquistare molti dei ricettari del famoso Chef. Di seguito ne riportiamo alcuni dei più venduti


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora