> > Chi era Denys Monastyrsky, ministro dell'Interno morto nello schianto dell'el...

Chi era Denys Monastyrsky, ministro dell'Interno morto nello schianto dell'elicottero

Denys Monastyrkys

Denys Monastyrsky, ministro dell'Interno morto nello schianto dell'elicottero, era stato reclutato da Zelensky in persona nel 2019 nel suo partito

Per capire chi era Denys Monastyrsky, ministro dell’Interno morto nello schianto dell’elicottero ucraino, bisogna partire da un assunto: il defunto non era solo una delle cariche più importanti del governo ma uno dei più fedeli esecutori della linea di Volodymyr Zelensky.

Il 42enne ministro dell’Interno morto nello schianto del suo elicottero era considerato infatti uno dei membri più attivi del governo ucraino. 

Chi era Denys Monastyrsky, il ministro morto

Quello di Monastyrsky era il ruolo cardine con cui gli ucraini erano informati sulle vittime civili dei bombardamenti russi. Con il segretario di stato Yurii Lubkovich e il primo vice ministro Yevhen Yenin il ministro aveva un raporto di grande familiarità e strettissima collaborazione.

Di fatto la morte dei tre è il colpo più duro inferto finora ai vertici decisionali di Kiev. 

Avvocato, grintoso ed esperto di diritto

Denys Monastyrsky era avvocato e docente di diritto, aveva una moglie e due figli. Era nato nel 1980 a Khmelnytskyi, in Ucraina occidentale e la sua stella iniziò a brillare nel 2019, quando a Zelensky venne presentato come esperto di diritto ed entrò nella rosa dei suoi candidati nel partito Servo del Popolo.

 Era ministro dell’Interno dall’estate 2021 e fin dal 2014  aveva collaborato con Anton Herashchenko, oggi influente consigliere del ministero dell’Interno.