Ciaspole: come si usano e le migliori offerte
Ciaspole: come si usano e le migliori offerte
Lifestyle

Ciaspole: come si usano e le migliori offerte

ciaspole
ciaspole

Ecco i migliori modelli di ciaspole attualmente disponibili alla vendita online

Le ciaspole erano utilizzate addirittura nel Medioevo, perfette per potersi muovere in montagna su terreni innevati; l’uomo ha utilizzato una soluzione di questo tipo, ossia calzare sotto gli scarponi qualcosa che rendesse la superficie d’appoggio più grande in modo da limitarne lo sprofondamento nel terreno nevoso durante la camminata. Inizialmente erano progettati a forma a fagiolo, con dei bordi in legno, collegati opportunamente con della corda intrecciata in modo da creare una rete d’appoggio, dove poi veniva successivamente fissata alla scarpa.

Scarpe da neve

Le scarpe da neve devono calzare alla perfezione, non devono avere punti di pressione sul piede perché troppo stretti e non devono essere troppo larghi altrimenti causano la comparsa di vesciche ai piedi. I primi scarponi con fibbie ad aggancio/sgancio rapido furono lanciati sul mercato nel 1955 e già due anni dopo Bob Lange creò i primi scarponi realizzati interamente in plastica rigida. La produzione su scala industriale di questo genere di scarponi iniziò a metà anni sessanta.

La scarpetta interna può essere termoformabile e adattata perfettamente alla forma del piede (in base al modello scelto durante la fase di acquisto).

I produttori puntano molto su materiali come carbonio, Grilamid e Pebax, e sono realizzati in modo da essere utilizzati anche per camminare per brevi tratti. Le suole Vibram sono presenti su moltissimi modelli, mentre quelli Pomoca impediscono la formazione dello zoccolo di ghiaccio, garantendo massimo grip. Per migliorare la stabilità, gli sciatori impugnano una coppia di bastoncini dotati di puntale; di solito sono realizzati in legno, in alluminio e successivamente anche in fibra di carbonio. Per quanto riguarda gli attacchi Dynafit risultano la scelta giusta quando si predilige la salita, anche senza skistopper per risparmiare peso.

Ciaspole

Le ciaspole realizzate in materiale plastico sono certamente più adatte alle regioni alpine, con temperature non eccessivamente fredde dove appunto il manto nevoso tende ad assestarsi con più facilità. Nei mercati europei sono le più utilizzate, anche perché sono disponibili alla vendita ad un prezzo sostanzialmente più contenuto rispetto agli altri modelli. Inoltre, il materiale plastico ha il vantaggio di poter essere modellato più facilmente in varie forme, permettendo quindi di conferire alla ciaspola una struttura più mossa, con delle forme che comunque ne migliorano il confort e la sicurezza durante l’utilizzo.

La loro forma viene studiata per offrire prima di tutto un perfetto rotolamento del piede e permettere di adattasi bene a qualsiasi tipo di terreno. Le racchette in alluminio invece, risultano più leggere e quindi più comode da portarsi appresso, ma per la loro forma a tubo del punto di contatto sulla neve risultano più adatte ad un utilizzo su distese pianeggianti e con neve polverosa ed abbondante, utilizzate nel nord America o Nord Europa. I modelli semplici portano un rampone a livello frontale, posto nella zona dove andrà ad appoggiare la punta dello scarpone durante il rotolamento, mentre quelle più professionali sono progettati per garantire un’ottima presa anche su fondi di neve ghiacciata.

Migliori 3 offerte

Andiamo a vedere le migliori 3 offerte per quanto riguarda i vari modelli di ciaspole, attualmente disponibili alla vendita online su Amazon, con interessanti prezzi.

Enkeeo – Racchetta da Neve Regolabile

Ottimo modello progettato con un design ergonomico e aerodinamico e una coda arrotondata leggermente arricciata, in grado di garantuire una passeggiata comoda e facile per il proprio trekking e climbing. Troviamo un robusto telaio in metallo che fornisce una piattaforma stabile ed un doppio binding cricchetto che si adatta facilmente alla maggior parte delle calzature.

TSL Symbioz Motion – Ciaspola da Neve Unisex-Adulto

Il modello in questione integra un serraggio frontale flessibile e regolazione laterale dello scarpone Lateral Adjust, con un sistema di memorizzazione del numero di scarpone Lock Adjustment. Inoltre è in grado di offrire un maggiore comfort grazie al serraggio a cremagliera in bi-materiale in grado di ottimizzare le zone di contatto a livello

Ferrino Pinter Castor Ciaspole

Modello con dimensioni poco ingombranti che assicurano un’eccellente comfort. E’ disponibile alla vendita online su Amazon, ad un prezzo davvero molto interessante.

Abbigliamento sci

Il mondo degli sci da scialpinismo è in continua evoluzione, grazie alla scoperta di nuovi materiali più sicuri, proprio come carbonio o kevlar in combinazione con un’anima in legno ultraleggera negli sci da scialpinismo. Il risultato è un giusto rapporto di stabilità e controllo dello sci. Prima di effettuare l’acquisto del determinato modello di sci, è importante tenere in considerazione alcuni parametri fondamentali: ad esempio non deve essere troppo leggero, soprattutto se particolarmente largo, e con un giusto attacco da scialpinismo, con o senza stopper oppure con piastra.

L’attrezzatura da sci comprende la tuta, gli occhiali e il casco. La tuta da sci veste integralmente lo sciatore, è di tipo impermeabile ed è progettate per imbottire e proteggere da vento, umidità e freddo. Nello sci amatoriale può essere sostituita dall’abbinamento di un giaccone e un paio di pantaloni con le stesse caratteristiche, mentre in ambito agonistico è sempre in uso un pezzo unico e realizzata in modo da risultare il più aderente possibile. Inoltre per migliorare del tutto la sicurezza, vengono inserite al suo interno delle protezioni per la schiena in plastica, che si adattano alla schiena dello sciatore e la proteggono dagli impatti. Sono state introdotte anche protezioni per le braccia e per le gambe, dette parastinchi, anch’essi di plastica, che coprono le tibie.

Per proteggere gli occhi e migliorare la visibilità, gli sciatori indossano regolarmente occhiali costituiti da una o più lenti che variano la visuale dell’atleta. Quella più scura, sull’arancione, serve per giornate prevalentemente soleggiate, mentre quelle più chiare per giornate di scarsa visibilità. Passando ai caschi da sci, negli anni sessanta la maggior parte dei modelli consistevano in una semplice calotta di cuoio imbottita, dalle capacità protettive limitate. Successivamente venne introdotto l’obbligo dell’uso del casco nelle competizioni di discesa libera, senza tuttavia specifiche di omologazione per i caschi. In seguito l’obbligo venne esteso a tutte, anche alle competizioni di slalom gigante e quindi supergigante, fino allo slalom speciale nella stagione 2006-2007. Se siete interessati ai modelli disponibili di caschi da sci, scopri i prodotti migliori. Per vedere, invece, tutti i modelli di attrezzatura da sci leggi questo articolo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Diadora Seduta Massaggiante Diadora
39.95 €
179 € -78 %
Compra ora
Google Pixel 2 XL 64GB Nero - Just Black
461 €
Compra ora