Come curare le dita dei piedi a martello
Come curare le dita dei piedi a martello
Wellness

Come curare le dita dei piedi a martello

dita dei piedi
dita dei piedi

Le dita dei piedi a martello sono difetti antiestetici che possono portare anche a conseguenze più gravi. Vediamo come rimediare

Le dita dei piedi a martello sono un problema molto comune, che colpisce soprattutto le donne. E’ un problema che va gestito e curato immediatamente, per non dover ricorrere ad un intervento chirurgico.

Anatomia piede

Il dito a martello è una deformità seria e comune che colpisce il secondo, il terzo o il quarto dito del piede. Il nome dipende dalla forma ricurva che assume il piede, quindi nella forma a martello. Con questa deformità, le falangi delle dita dei piedi vanno verso l’alto in corrispondenza dell’articolazione centrale. E’ un problema che spesso può essere associato all’alluce valgo, in base al quale l’alluce va verso le altre dita del piede arrivando a sovrapporsi al secondo e al terzo dito.

Per ovviare a questo problema, ci sono dei rimedi che possono aiutare. Si possono indossare delle scarpe basse dalla tomaia comoda, fare degli esercizi con le dita dei piedi raccogliendo una biglia o ancora praticare dello stretching per allungare il dito.

In ogni caso, il podologo saprà indicarti la cura migliore per il tuo problema. Il piede è una parte del corpo molto complessa composta da 26 ossa, 33 articolazioni e da più di 100 muscoli, tendini e legamenti. L’anatomia del piede è sicuramente la parte fondamentale ed è la sua struttura scheletrica.

Ossa del piede

Le ossa del piede si dividono in tre gruppi o categorie: le ossa tarsali, le ossa metatarsali e le falangi. Il piede si distingue poi in avampiede: che comprende le falangi e le metatarsi; il mesopiede che ha l’osso cuboideo e il retropiede con astragalo e calcagno. L’astragalo si trova al centro del piede e funge da perno, distribuendo il peso del crpo che è poi scaricato sui punti di appoggio. Il calcagno, invece, è un osso molto grande e qui si trova il tendine di Achille che ha origine dai muscoli del polpaccio e dona energia elastica quando saltiamo, camminiamo o corriamo.

Tutte le ossa del piede sono rivestite da cartilagine e fungono da cuscinetto protettivo.

piedi

Malattie del piede

Tra le malattie del piede maggiormente diffuse, vi sono: alluce valgo, una deformazione del primo dito del piede che si sposta verso le altre dita e porta una sporgenza ossea che dà dolore, arrossamento e infiammazioni. Le deformità delle dita del piede sono causate da alcuni fattori genetici, tra cui uso di scarpe strette o tacchi alti e microtraumi.

Il neuroma di Morton è un disturbo che affligge il nervo che passa nella pianta del piede e va verso le dita. Le cause possono dipendere da microtraumi, alluce valgo o calze troppo strette e non adatte. I piedi piatti sono una deformità del piede e per curarli sono necessarie delle particolari scarpe o plantari ortopedici; la fascite plantare è un disturbo tipico degli sportivi che porta a una infiammazione dell’osso e a una sollecitazione della fascia plantare. La tallonite è invece una malattia del tallone, come suggerisce il nome.

Funghi alle dita dei piedi

Un ambiente umido può essere la causa dei funghi ai piedi e un ambiente asciutto aiuta ad alleviare e ad ovviare al problema.

I funghi possono colpire qualsiasi parte del corpo e nel caso dei piedi necessitano di una cura particolare. Le infezioni da funghi, conosciute anche come micosi portano a prurito e la micosi può anche distruggere le unghie dei piedi infettandole. Per questo è necessario prendersi cura delle dita dei piedi frequentando ambienti che siano asciutti e non particolarmente umidi.

Per prevenire questo problema è importante frequentare luoghi che siano asciutti, fare attenzione alle docce pubbliche. Prestare particolare attenzione alla cura dei piedi, asciugandoli attentamente e bene. L’idratazione è un altro aspetto importante ed è meglio usare creme per curarli. Mettere del talco nei piedi o nelle scarpe è un altro ottimo rimedio per prevenire i funghi ai piedi.

Piede perfetto

Con piede perfetto si intende sicuramente un tipo di piede che sia ben curato con la pelle idratata, magari da sfoggiare durante l’estate indossando dei sandali che mettano in evidenza il collo del piede. Un piede ben idratato, curato che non abbia imperfezioni di nessun tipo per i feticisti di questa parte del corpo.

Se vuoi avere dei piedi da sfoggiare, soprattutto in primavera e in estate con i sandali o le ballerine, devi prenderti cura dei piedi.

Per farlo, è bene curare l’igiene dei tuoi piedi facendo dei pediluvi rilassanti almeno una volta a settimana immergendo i piedi in una soluzione a base di olio di succo di limone e due gocce di menta piperita. Un’altra soluzione sarebbe recarsi dal podologo o dall’estetista per prenderti cura dei tuoi piedi e idratarli.

Fresh Finger

fresh-fingers
Fresh fingers

Se soffri di micosi, se la pelle dei tuoi piedi si desquama, il rimedio per te è sicuramente Fresh Finger. Si tratta di un antimicotico ricco di clotrimazolo che aiuta a inibire la crescita dei lieviti e delle micosi, distrugge le cellule colpite dall’infezione impedendo che altre compaiano. Altri elementi di cui è ricco sono l’estratto di miele che ha un ottimo effetto sui piedi in quanto inibisce i batteri che sono responsabili del cattivo odore e inoltre ha un effetto disinfettante e l’aroma fiorito è sicuramente l’ideale per profumare i tuoi piedi.

E’ un prodotto ricco di vitamine che ammorbiscono la pelle impedendo la desquamazione e inoltre contiene limonene che permette di calmare l’infiammazione donando una fragranza piacevole ai piedi. Secondo il dermatologo è un prodotto davvero adatto a tutti coloro che hanno problemi di micosi in quanto aiuta a curarli, a combattere questo disturbo ed elimina le cellule morte. E’ indicato a tutti proprio perché non ha nessuna controindicazione o effetto collaterale. Questo innovativo prodotto si può acquistare direttamente sul sito del produttore in modo facile e sicuro e con la modalità del contrassegno.

Ecco le opinioni di chi lo ha provato. Valeria, 24 anni: “Ho contratto la micosi in piscina, avevo prurito e non sapevo più cosa fare. Mi sono recata al Pronto Soccorso e mi hanno consigliato questo prodotto che mi ha aiutato davvero molto. Un ottimo rimedio per la micosi e per qualsiasi problema dei piedi”.

Federico, 28 anni: “Sono un nuotatore e cerco di usare tutte le misure adatte per prevenire il problema. Mia moglie mi ha consigliato di usare il prodotto e posso dire che funziona molto bene, in quanto il prurito e la desquamazione sono andati via”.

Footfix

Sei stanco di soffrire di dolore ai piedi? Non preoccuparti perché da oggi c’è il rimedio adatto a te e si chiama Footfix. E’ un prodotto consigliato da tanti ortopedici italiani in quanto si tratta di un tutore che aiuta a risolvere tutti i disturbi legati al piede. E’ un tutore che corregge la posizione dell’alluce, sistema la postura, è adatto anche a chi soffre di allergie, in quanto contiene silicone che è antiallergico, annulla il dolore e corregge i problemi tipici dell’alluce valgo.

footfix
footfix

Footfix è facilissimo da usare e puoi metterlo in pochissimo tempo. Basta metterlo tra l’alluce e l’indice del piede colpito da problemi. Puoi indossare qualsiasi tipo di scarpa, calzino e collant ed è un vero sollievo per il tuo problema. E’ adatto anche per chi porta i tacchi o fa escursioni in montagna. Con questo prodotto, non avrai problemi e ti sentirai leggero. Anche questo prodotto si può acquistare direttamente sul sito del produttore in totale sicurezza e facilità. Ricordiamo che si può pagare anche alla consegna. Se vuoi provarlo e nutri i dubbi, leggi le recensioni positive che hanno lasciato gli utenti.

Alessia, 28 anni: “Avevo moltissimi problemi per via del mio alluce valgo, ma con Footfix ora mi sento libera. E’ come non averlo e mi sento libera, senza problemi e soprattutto senza dolore”.

Arianna, 46 anni: “Da sempre i piedi sono un grosso problema per me e non ho mai saputo come risolverlo. Footfix, consigliato dal mio podologo, è stata la soluzione ideale. Mi ha risollevato e rigenerato, mi sento molto meglio. Ieri ho camminato per un paio d’ore senza dolore e lo consiglio a tutti”.

Struttura del piede

La struttura del piede si compone di 26 ossa e articolazioni, avvolte da legamenti, formazioni di natura connettivale e tendinea, che hanno il compito di tenere legate le ossa. Il piede può avere dei problemi per quanto riguarda la struttura ossea e muscolare, può soffrire di ispessimento del tessuto connettivo che si manifesta con la presenza di duroni, calli, verruche, occhi di pernice. Oltre che dalle ossa, è formato da 19 muscoli, 107 legamenti. Ogni piede consiste di 14 falangi, che sono le ossa delle dita, ogni dito, ad eccezione dell’alluce ha due falangi ed è formato a 3 ossa.

Piede greco

Non tutti lo sanno, ma i piedi possono avere diverse forme e tra queste vi sono i piedi alla greca. In base all’opinione del podologo, il piede alla greca è considerato quello più gradevole da vedere rispetto agli altri tipi di piedi e proprio per questa ragione si chiama anche piede da modella. Si tratta di un tipo di piede molto sottile e affusolato, in cui l’alluce è più corto del secondo e terzo dito, mentre il quarto e il quinto sono più corti. Sempre in base all’opinione del podologo, “Chi ha il piede greco può permettersi di indossare anche più a lungo degli altri calzature estreme, cioè a punta stretta e con i tacchi alti, perché hanno sufficiente spazio per disposrsi senza accavvallarsi tra loro o senza contrarsi a martello”.

Piede egizio

La forma del piede più comune e che attira l’attenzioni di molti, è il piede egizio. Innanzitutto è chiamato in questo modo per la sua forma che rievoca gli antichi egizi e i geroglifici. Si caratterizza, in sostanza, con un alluce lungo e tutte le altre dita dei piedi più corte, in modo decrescente. Il piede egizio, come detto, è quello più comune e che rispecchia la “perfezione” data la sua forma delle dita decrescente. A differenza delle altre tipologie, come il piede romano, il celtico, il germanico e il piede greco descritto nel paragrafo precedente, questa forma rispecchia un carattere pragmatico e razionale.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi anche