×

Covid Francia, stop all’obbligo di mascherina all’aperto e coprifuoco abolito dal 20 giugno

La pandemia causata dal Covid in Francia sta regredendo in modo rapido e ha portato il Governo a revocare anticipatamente alcune limitazioni esistenti.

Covid Francia

In Francia, il governo ha deciso di modificare le limitazioni e le misure imposte sul territorio nazionale per contrastare la diffusione del coronavirus, revocando l’obbligo della mascherina all’aperto e anticipando l’abolizione del coprifuoco al 20 giugno.

Covid Francia, stop all’obbligo della mascherina all’aperto

Il primo ministro francese Jean Castex, al termine della riunione del Consiglio dei ministri di mercoledì 16 giugno, ha annunciato alla nazione l’imminente revoca dell’obbligo relativo alla necessità di indossare la mascherina anti-Covid nei luoghi aperti. La misura, infatti, entrerà in vigore a partire dalla giornata di giovedì 17 giugno.

A questo proposito, quindi, il premier francese ha spiegato: “Indossare le mascherine all’esterno non sarà più obbligatorio, salvo che in alcune circostanze, ossia quando ci si raggruppa”.

Nel corso del suo discorso, inoltre, il primo ministro Castex ha anche precisato quanto segue: “Tenuto conto dei risultati, è normale fare aggiustamenti alle nostre misure e ad alcuni elementi del calendario, pur mantenendo un alto livello di vigilanza nelle prossime settimane e nel caso di evoluzione contraria”.

Covid Francia, l’abolizione del coprifuoco dal 20 giugno

La revoca sancita dal Governo rispetto all’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi aperti, tuttavia, non rappresenta l’unica novità in materia di pandemia adottata dalla Francia di Emmanuel Macron.

In questo contesto, difatti, il premier Jean Castex ha comunicato ai cittadini francesi che il coprifuoco verrà ufficialmente abolito nel Paese a partire dalla fine del prossimo 20 giugno. Inizialmente, la sua cancellazione era prevista entro il 30 giugno.

In relazione all’importante misura introdotta da domenica 20, dunque, il primo ministro ha dichiarato: “La situazione sta migliorando e sta migliorando più rapidamente di quanto sperassimo”.

Covid Francia, la regressione della pandemia e le modifiche al calendario

In Francia, come osservato dal premier Castex, la pandemia da SARS-CoV-2 sta regredendo con tempistiche molto più veloci rispetto alle previsioni recentemente effettuate dagli esperti del settore.

Una simile circostanza ha permesso al Governo di anticipare in modo significativo l’abrogazione di specifiche limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria come, per l’appunto, l’uso della mascherina all’esterno o il coprifuoco.

L’annuncio di Castex arriva soltanto due giorni dopo l’intervista rilasciata dal direttore generale della Sanità francese Jérôme Salomon rilascia a RtI, nel corso della quale affermava: “Se tutto va bene, revocheremo una serie di restrizioni il 30 giugno. Abbiamo un calendario coerente, progressivo, legato alla situazione: questo calendario, i francesi lo hanno perfettamente compreso e rispettato – e ha aggiunto –. Naturalmente, il distanziamento sociale resterà, è importante così come il lavarsi le mani, le distanze, il prestare attenzione nei grandi raduni. La mascherina resterà obbligatoria negli spazichiusi dove ci sono molti più rischi di essere contagiati”.

Contents.media
Ultima ora