×

Covid, Pfizer e Moderna hanno esteso gli studi sui bambini 5-11 anni

Nuova svolta sui vaccini. Pfizer e Moderna su richiesta di Fda hanno esteso gli studi sui bambini di età 5-11 anni.

Vaccino under 11

Sui vaccini potrebbe esserci la svolta. Dopo il via libera della vaccinazione per i giovani di 12 anni sono iniziati gli studi da parte delle case farmaceutiche Pfizer e Moderna per i bambini di età di 5-11 anni. A dare la notizia il New York Times che ha citato le fonti secondo le quali tale studio sarebbe stato effettuato su richiesta delle autorità federali.

Stando a quanto appreso, il Governo statunitense avrebbe sollecitato le due case farmaceutiche affinché la ricerca si estendesse nella fascia di età dei più piccoli, mentre FDA (Food and Drug Administration) vorrebbe maggiori dati su rischi rilevati in pazienti over 30.

Vaccino under 11, i primi risultati potrebbero arrivare a settembre

Nel frattempo il quotidiano statunitense “New York Times” ha reso noto che le sperimentazioni della casa farmaceutica di Moderna sono iniziate già lo scorso marzo con l’obiettivo di effettuare una serie di studi su giovani under 12.

Nello specifico la fascia di età presa in considerazione è quella 6-11 anni. Anche Pfizer è in azione e potrebbe essere in grado di fornire i primi risultati a settembre. Successivamente dovrebbe essere la volta della fascia di età 2-5 anni per arrivare ai più piccoli di età 6-mesi 2 anni. Proprio su quest’ultimo punto – scrive il quotidiano inglese – il portavoce non avrebbe fornito aggiornamenti al riguardo.

Vaccino under 11, l’annuncio della portavoce di FDA

Intanto la portavoce di Food and Drug Administration al New York Times ha dichiarato: “Anche se non possiamo commentare le interazioni individuali con gli sponsor, generalmente lavoriamo con gli sponsor per garantire che il numero di partecipanti agli studi clinici sia di dimensioni adeguate per rilevare i segnali di sicurezza”, mentre un portavoce della Casa farmaceutica Moderna ha affermato che la sperimentazione è volta a registrare un database di sicurezza più ampio che aumenta la probabilità di rilevare eventi più rari”.

Vaccino under 11, 500 casi di miocardite nei soggetti inferiori ai 30 anni

Lo scorso giugno il centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha reso pubblici una serie di dati secondo i quali i vaccini di Pfizer e Moderna potrebbero aver causato miocardite e pericardite in circa 500 soggetti under 30 su un totale di 1200 cittadini americani. Si tratta di un rapporto estremamente con basso con meno 13 casi su un milione di vaccini inocultati.

Contents.media
Ultima ora