×

Covid, vaccino under 5: Pfizer chiede autorizzazione alla FDA

La Pfizer ha chiesto all'FDA l'autorizzazione per il vaccino contro il Covid per la fascia d'età tra i 6 mesi e i 5 anni.

Vaccino

La Pfizer ha chiesto all’FDA l’autorizzazione per il vaccino contro il Covid per la fascia d’età tra i 6 mesi e i 5 anni, su sollecitazione dell’amministrazione di Biden.

Covid, vaccino under 5: Pfizer chiede autorizzazione alla FDA

La Pfizer ha chiesto all’FDA (Food and Drug Administration) l’autorizzazione dei vaccini contro il Covid per i bambini tra i 6 mesi e i 5 anni, su sollecitazione della stessa amministrazione Biden. Lo scopo è quello di accelerare la campagna vaccinale. Se dovesse essere dato il via libera, le prime dosi potrebbero essere disponibili entro la fine di febbraio. Pfizer e BioNTech avevano già effettuato test su questa fascia d’età, ma a dicembre avevano dichiarato che i risultati non erano soddisfacenti.

Il vaccino era risultato sicuro, senza gravi effetti collaterali, ma non aveva prodotto il livello di risposta immunitaria che si aspettavano. I risultati non erano soddisfacenti dal punto di vista dell’efficacia con due dosi. Pfizer aveva deciso di aggiungere alla sperimentazione la terza dose.

Pfizer: “Saranno necessarie tre dosi per i bambini”

I risultati dei trial clinici al momento non sono noti, ma le autorità americane stanno sollecitando la richiesta di autorizzazione, in quanto aspettare i risultati ritarderebbe la campagna vaccinale.

Le due dosi non sono dannose e offrono un basso livello di protezione, ma pensano sia utile iniziare a somministrarle. Quando arriveranno i dati sulla terza dose verrà aggiunta. “In definitiva, riteniamo che saranno necessarie tre dosi del vaccino per i bambini di età compresa tra 6 mesi e 4 anni, per raggiungere livelli elevati di protezione contro le varianti attuali e potenziali future. Se saranno autorizzate due dosi, i genitori avranno la possibilità di iniziare subito una serie di vaccinazioni contro il Covid-19 per i propri figli, in attesa dell’eventuale autorizzazione di una terza dose” ha dichiarato Albert Bourla, presidente e amministratore delegato della Pfizer.

Per il vaccino 6 mesi-5 anni verrà accelerata la tempistica

Questa scelta è stata molto criticata. La procedura scientifica che verrà seguita per l’approvazione sarà quella abituale, ma verrà accelerata la tempistica, per evitare ritardi nella campagna vaccinale. La paura è che le persone, dopo che il virus si è visibilmente indebolito, possano iniziare a sottovalutarlo e a rilassarsi troppo, assumendo atteggiamneti pericolosi.

Contents.media
Ultima ora