×

Pisa, salvati 3 giovani bloccati in auto dal fiume Cornia in piena

Tre giovani sono rimasti bloccati in auto mentre guadavano il fiume Cornia in piena. Sono stati salvati dalle squadre dei Vigili del Fuoco.

Tre giovani salvati mentre guadavano il fiume Cornia
Tre giovani salvati mentre guadavano il fiume Cornia

Sono stati salvati i tre giovani rimasti bloccati in auto in un guado del fiume Cornia, in provincia di Pisa. I ragazzi stavano attraversando il corso d’acqua lungo la strada provinciale 49, nella zona di Lagoni Rossi (località Pomarance) quando un’ondata improvvisa li ha bloccati all’interno della vettura. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Saline di Volterra, a cui si è aggiunta una squadra con attrezzatura Saf e un gommone proveniente da Pisa. Sul profilo Twitter dei VdF si legge: “Nell’attraversare il fiume Cornia tre ragazzi, per il repentino aumento del livello dell’acqua, rimangono bloccati in balia della forte corrente. Dopo 5 ore di lavoro i vigili del fioco li salvano con tecniche di derivazione speleo”.

Le operazioni di soccorso

Giovani a rischio ipotermia

Prima di poter cominciare le operazioni di soccorso, le squadre dei Vigili del Fuoco hanno realizzato una serie di teleferiche per poter raggiungere in sicurezza l’auto dove si trovavano i ragazzi. I tre giovani avevano cercato rifugio dall’acqua salendo sul tettuccio della vettura. Una volta tratti in salvo, i ragazzi sono stati presi in consegna dai Carabinieri della compagnia di Pomarance. Il personale del 118 li ha trasferiti in ospedale. Al momento non risulta che i tre siano feriti, ma hanno accusato sintomi di ipotermia.


Allerta arancione in Toscana

Resta alta l’allerta in tutta la Toscana a causa delle piogge intense e persistenti che si stanno abbattendo su tutta la regione. La Protezione Civile ha diramato un’allerta arancione. Nella zona dell’Alta Versilia, in particolare presso il Comune di Seravezza, si sono verificate alcune frane che hanno costretto le autorità a evacuare diverse famiglie.

Smottamenti sono stati segnalati anche nelle province di Pistoia e di Prato. Preoccupano le piene del Serchio, che ha raggiunto una portata di 1350 metri cubi al secondo di acqua. Piene significative sono state registrate anche sull’Ombrone Pistoiese, sul Bisenzio, sul Cecina e sul Bruna.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche