Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Napoli: badante tiene in ostaggio una signora e la tortura per mesi
Cronaca

Napoli: badante tiene in ostaggio una signora e la tortura per mesi

badante napoli
badante napoli

Orrore a Napoli, dove gli inquirenti hanno documentato le sofferenze dell'anziana vittima con telecamere installate nella sua abitazione

Malata, torturata e violentata dal compagno di lei. Queste erano le condizioni dell’anziana donna ritrovata letteralmente prigioniera in casa sua. Il fatto è avvenuto in quel di Scampia, nell’estrema periferia nord di Napoli, dove la signora veniva tenuta rinchiusa senza poter uscire da quell’incubo durato mesi. Da quello che emerge dai primi riscontri degli investigatori che si occupati del caso, si delinea un quadro di disperazione e solitudine. Ma come se ciò non fosse già abbastanza, a rendere ancora più drammatica la situazione si aggiungono fatti di crudeltà inusitata ai danni della donna. L’anziana era infatti inferma e veniva tenuta appunto segregata in casa, ma anche sottoposta a torturata dalla persona che avrebbe dovuto prendersene cura.

L’aguzzina era infatti la badante della donna napoletana, che dunque viveva con lei nella stessa abitazione. La donna è stata ora arrestata dagli agenti della Polizia di Stato dopo le indagini opportune, che hanno appunto confermato i maltrattamenti perpetuati ai danni dell’anziana.

Gli inquirenti della Procura hanno inoltre ipotizzato nei suoi confronti anche l’accusa di tortura, confermata peraltro dal gip Egle Pilla.

Salvata dalle telecamere

Proprio a causa delle sue precarie condizioni di salute, la vittima non era infatti in grado di denunciare i soprusi patiti. Pertanto gli agenti avevano posizionato nell’abitazione della donna alcune telecamere al fine di controllare il comportamento della badante. Gli occhi elettronici erano però stati scoperti dall’arrestata, che per evitare si essere ripresa aveva anche tentato di manometterli. Il tentativo della badante non è però andato come da lei sperato. A incastrarla sono state infatti proprio le immagini registrate, che hanno reso evidenti i tanti e diversi episodi di abuso ai danni dell’anziana.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche