×

Treni in ritardo per la scoperta di un cadavere sulla Milano-Piacenza

Il corpo è stato avvistato attorno alle 7 del mattino dal macchinista del treno, che ha notato la salma a pochi metri dalla massicciata ferroviaria.

treno-lodi

Tragica mattinata quella passata il 3 giugno dai passeggeri della linea Milano-Piacenza. All’altezza della località di Cascina Garibolda – nel comune di Tavazzano, provincia di Lodi – è stato infatti rinvenuto un cadavere vicino ai binari della ferrovia. Un inconveniente che ha costretto il macchinista ad interrompere temporaneamente la marcia del treno per consentire il recupero del corpo.

Ancora non identificato il corpo

Il corpo è stato avvistato attorno alle 7 del mattino dal macchinista del treno, che ha notato la salma a pochi metri dalla massicciata.

Subito allertati, i sanitari del 118 giunti sul luogo del ritrovamento non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’individuo. Come riportato dal quotidiano locale Il Cittadino, il cadavere appartiene ad un ragazzo di 21 anni originario di El Salvador, identificato grazie alle impronte digitali.

Non è stato possibile tuttavia risalire ad altri particolari a causa della mancanza di documenti nelle sue tasche. Per le cause del decesso si dovrà infatti attendere l’esito dell’autopsia.

Al momento il caso è seguito dagli uomini della questura di Lodi, che ha subito posto sotto sequestro l’area del ritrovamento e aperto un fascicolo sul caso. Stando ad alcune indiscrezioni, la zona in cui è stato rinvenuto il corpo del giovane sarebbe nota per essere frequentata da spacciatori.

Non sarebbe escluso a questo punto un coinvolgimento del ragazzo morto in questioni relative alla droga.

Rallentamenti nel traffico ferroviario

A seguito del rinvenimento del cadavere la circolazione dei treni ha subito dei rallentamenti che si sono protratti fino alle 9 e 25 circa. I convogli già in viaggio hanno infatti subito ritardi che andavano dai 20 ai 50 minuti. La situazione si è successivamente ristabilita nel corso della mattinata.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora