×

Delitto di Piacenza, il video degli ultimi istanti di Elisa Pomarelli

Dalle immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza, si vede Sebastiani che esce dal suo pollaio con la ragazza in braccio, inanimata

delitto Piacenza
delitto Piacenza

Massimo Sebastiani ha ucciso Elisa Pomarelli dopo un pranzo tranquillo e dopo l’ennesimo rifiuto. Stando a quanto emerso finora, la ragazza pare fosse intenzionata a interrompere definitivamente la loro frequentazione. Ora spunta un video che dà una svolta al delitto di Piacenza. Le videocamere di sorveglianza di una dita vicina al pollaio dell’assassino hanno ripreso gli ultimi istanti di vita della donna.

Delitto di Piacenza, il video

Agli inquirenti che indagano sulla vicenda, il 45enne ha raccontato quanto successo in quell’orribile 25 agosto. I due hanno pranzato nella trattoria “Il Lupo”, a Ciriano di Carpaneto. Un pasto apparentemente tranquillo, ma una volta fuori dal locale, Elisa avrebbe detto a Massimo di non volerlo più vedere. “Abbiamo litigato, ho perso la testa e l’ho uccisa”. Queste le parole di Sebastiani riportate da Libero Quotidiano. Quindi, pare non ci sia stata nessuna premeditazione.

Il delitto sembra si sia verificato solo 15/20 minuti dopo l’uscita dal ristorante.

Dopo una lite, l’assassino avrebbe fatto scendere la ragazza dall’auto e l’avrebbe portata nel suo pollaio. Lì la donna pare sia stata strozzata a mani nude. Poi “l’ho portata a Costa di Sariano, a Gropparello. Mi ricordo di averla trasportata in un bosco e lì l’ho nascosta”.

Le immagini delle telecamere immortalano l’operaio sull’auto da solo poche ore dopo. È il momento in cui inizia la latitanza del 45enne, che da quel momento ha iniziato a dormire in casolari abbandonati nelle colline piacentine. Fino al momento del suo ritrovamento, quando non ha opposto alcuna resistenza. Una telecamera di sorveglianza di una ditta, casualmente puntata verso il pollaio di Sebastiani, ha ripreso gli ultimi istanti di vita di Elisa. Nelle immagini si vedono i due entrare e uscire più volte dall’abitazione, discutendo animatamente. Dopo alcuni minuti, Sebastiani esce con la ragazza in braccio, inanimata.

Tuttavia, dalle immagini non è possibile comprendere se fosse già morta o priva di sensi. Il filmato è stato fondamentale per le indagini degli investigatori. L’esame autoptico, previsto per la mattinata di mercoledì 11 settembre, farà chiarezza sull’accaduto.

Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.


Contatti:

Contatti:
Asia Angaroni

Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.

Leggi anche