×

Bustine di zucchero con frasi sessiste, polemica su un bar di Taranto

Polemica social su un bar della provincia di Taranto, reo di aver servito ai propri avventori bustine di zucchero con sopra scritte frasi sessiste.

bustine-zucchero-sessiste-taranto

È polemica in queste ore su un bar della provincia di Taranto, reo di servire ai propri clienti delle bustine di zucchero decorate con frasi definite sessiste e irrispettose nei confronti delle donne. La denuncia arriva direttamente dalla pagina Facebook Donna a Sud, che nella giornata di sabato 21 settembre ha pubblicato un post con la bustina incriminata specificando tuttavia di non essere ancora riuscite a risalire con certezza all’autore di questa insolita operazione di marketing.

Bustine di zucchero sessiste, polemica a Taranto

Nel post pubblicato dalla pagina Facebook Donna a Sud è possibile leggere: “Nel tarantino un bar distribuisce ai suoi clienti bustine di zucchero con frasi sessiste. (Su segnalazione) “Che belle gambe…a che ora aprono?”. È impossibile risalire all’azienda sponsor quindi per logica si può pensare a bustine appositamente personalizzate per tirare un “sorrisino” all’habitué di turno, scusante di un marketing di basso profilo.

Non siamo riuscite, per ora, a risalire al distributore “misogino” tale da rendere un dolcificante un amaro in bocca. Gaffe, ironia, arretratezza non vanno permesse in nessun caso neanche davanti ad un caffè, altrimenti si contribuisce a diffondere pregiudizi sessisti”.

I commenti sotto il post

Non si sono fatte attendere le risposte di decine di utenti, indignati per quello che sembra essere proprio un passo indietro nella battaglia per l’uguaglianza dei diritti tra uomo e donna. Tra i tanti commenti sotto il post, è possibile notare: “Ridicolo il proprietario, ridicoli quelli che producono questa Roba e ridicoli gli uomini ( e le donne ) che ci rideranno sopra”, ma anche: “Vivo all’estero e ho due figlie femmine. Tutti mi chiedono perché non voglio tornare in Italia.

Ecco la risposta”.

C’è però anche chi tende a minimizzare l’accaduto, ritenendo che esistano problemi più importanti da risolvere in merito alla lotta contro la disparità di genere: “Ogni minima sillaba ormai si grida al sessismo. Ormai ve la prendete per ogni cosa, anche per totali fesserie del genere. Ma pensate alle battaglie serie, se davvero dite di voler salvaguardare i diritti delle altre donne”.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche