×

Sparatoria a Trieste davanti alla Questura: uccisi due poliziotti

Panico tra le strade di Trieste per uno scontro a fuoco nel quale sono rimasti coinvolti due agenti di polizia, deceduti.

sparatoria questura trieste

Paura a Trieste per una sparatoria davanti alla Questura del capoluogo friulano. È accaduto nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre. L’aggressore sarebbe il presunto responsabile di una rapina risalente alla mattina. Nello scontro a fuoco sono rimasti coinvolti due agenti, entrambe deceduti.

Trieste, sparatoria davanti alla Questura

Scenario della sparatoria è lo spazio antistante la Questura di Trieste, tra via del Teatro Romano e via Bandena. Due agenti sono stati colpiti e hanno perso la vita a causa delle gravi ferite, come riportato dal Corriere . Le prime indiscrezioni provenienti dal capoluogo del Friuli Venezia-Giulia riferiscono che l’aggressore (un presunto rapinatore le cui generalità non sono state divulgate) si trovava insieme al fratello, rimasto ferito nello scontro a fuoco. I due agenti coinvolti si trovavano all’interno di una volante, davanti allo stabile di via Tor Bandena 6.

L’autore della sparatoria avrebbe sfilato l’arma da fuoco dalla fondina di uno degli agenti aprendo il fuoco e ferendo gravemente due poliziotti. Sul posto sarebbero accorsi altri militari rispondendo al fuoco e ferendo il fratello, in seguito trasportato in ospedale. Colpi sarebbero stati uditi all’interno della Questura ma, come confermato da alcuni testimoni, un giovane sarebbe uscito correndo dall’edificio con una pistola in mano, cercando di introdursi in un mezzo della polizia parcheggiato a poca distanza senza riuscirsi. Gli agenti sarebbero dunque riusciti a raggiungerlo ed immobilizzarlo rendendolo inoffensivo. Secondo quanto riportato da Rainews24 un terzo agente sarebbe rimasto ferito, colpito di striscio ad una mano da un proiettile.

Parigi, uomo armato in prefettura

Poche ore prima, un simile attacco si è verificato anche all’interno della prefettura di Parigi, dove un uomo ha fatto irruzione armato di coltello.

L’aggressore si è scagliato contro gli agenti, uccidendone quattro prima di essere a sua volta neutralizzato dalle forze dell’ordine. Secondo fonti locali, il responsabile dell’attacco è un dipendente della prefettura parigina, spinto da un attacco d’ira al termine di una lite. Sul posto è intervenuto il ministro dell’Interno Christophe Castaner.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche