×

Acqua alta a Venezia, picco di 187 cm: è il secondo più alto dal 1966

Continua l'allerta acqua alta per la città di Venezia: previste anche per i prossimi giorni altezze eccezionali.

Acqua alta Venezia picco marea

Sfiorato il record storico di acqua alta a Venezia. E’ accaduto nella serata del 12 novembre 2019 a seguito di un vertiginoso incremento dei livelli dell’alta marea che hanno addirittura oltrepassato i 160 cm previsti dal Centro Maree del Comune. Per le 23:30 era stato preannunciato il possibile raggiungimento di 190 cm. Il livello record si è poi attestato a 187 cm, il secondo più alto di sempre dal 1966.

Acqua alta: secondo record della storia

La maggior altezza mai registrata è pari a 194 cm, circostanza verificatasi il 4 novembre 1966. Tredici anni dopo, il 22 dicembre 1979, il dato registrato fu di 166 centimetri. A seguire vi sono poi i 158 centimetri dell’1 febbraio 1986, e i 156 del 29 ottobre 2018. Dato il picco raggiunto, il sindaco ha annunciato la richiesta dello stato di calamità.

Prevista per mercoledì 13 novembre, una conferenza stampa a Marghera con il governatore regionale Luca Zaia.

Acqua alta a Venezia: picco di marea

Intorno alle 23:50 del 13 novembre il livello dell’alta marea si è attestato intorno ai 148 cm calando drasticamente rispetto ai minuti precedenti, quando sono stati raggiunti i 187 cm. Una crescita repentina dell’acqua alta dovuta al forte vento con raffiche intorno ai 100 km/h, tali da portare all’allagamento dell’82% del centro storico. Alle 22:40, il livello era infatti intorno ai 160 cm. Giuseppe Pan, assessore all’Agricoltura, alla caccia e alla pesca in regione, direttamente dal Consiglio regionale, ha mostrato una foto di Piazza San Marco completamente sommersa. Queste le sue parole: “In Consiglio la maratona del bilancio continua! L’acqua sta velocemente salendo, siamo arrivati a 160 cm e continua a crescere! Avanti tutta!“.

A Punta Salute l’acqua ha in breve tempo raggiunto i 175 cm e il mare è calato velocemente a 109 cm.

Dato il peggioramento delle condizioni meteo, il servizio di navigazione era stato sospeso in serata tra Lido S.M.E. e Lido San Niccolò. Alle 23:30, data la situazione, il blocco è stato esteso a tutte le altre linee.

Intanto è intervenuto anche il servizio di raccolta rifiuti, che ha comunicato che l’attività non sarà garantita nella giornata di mercoledì 13 novembre a causa dell’alta marea eccezionale. Per questo ha consigliato di tenere i sacchetti in casa e di non abbandonarli in strada.

Venezia acqua alta

Il sindaco Luigi Brugnaro ha effettuato un sopralluogo in barca insieme alla polizia municipale per controllare l’area tra San Marco e Rialto. Attualmente sta monitorando la situazione insieme alle forze dell’ordine, all’Assessore d’Este e al prefetto Zappalorto. Tutti si stanno mobilitando per gestire l’emergenza. Stando a quanto riportato dal CPSM della città, il vento sarebbe quasi doppio di quello previsto.

Il Comune stesso, raccomandando la massima cautela, ha confermato che dopo l’episodio del 1994 si tratta del secondo livello raggiunto nella storia.

Data l’allerta, nella giornata del 12 novembre nidi e scuole d’infanzia sono rimasti chiusi a Venezia e nelle isole della Laguna. L’amministrazione non ha invece disposto la chiusura degli istituti di Lido, Pellestrina e della terraferma. La situazione sarà la medesima anche per il 13 novembre 2019, coma da ordinanza della Prefettura di Venezia, sia nel centro storico che nelle isole. La preoccupazione rimarrà infatti alta, con una previsione di 150 cm per le 10:25, di 155 cm per le 13:10, di 130 per le 14:10 e di 140 per le 15:10.

Le previsioni fino al 15 novembre

Il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha reso noto che anche nei prossimi giorni i livelli dell’acqua si terranno su valori eccezionali. Nella giornata di mercoledì 13 novembre il picco massimo si verificherà alle 9:50 e ammonterà a 155 cm, considerato di alta marea eccezionale essendo superiore a 140 cm.

Più bassi i livelli invece giovedì 14 novembre, con il livello più alto pari a 130 cm, considerato di marea molto sostenuta e attestato intorno alle 10:50. Nella notte invece, verso le 00:05, l’acqua potrebbe toccare i 120 cm. Si registrano valori in rialzo per il giorno successivo, venerdì 15, i cui picchi massimi sono previsti alle 00:45 di 130 cm e alle 11:20 di 140 cm.

Il CPSM informa inoltre che le linee telefoniche del Centro Maree sono danneggiate e che quindi la segreteria non è raggiungibile.

Acqua alta eccezionale a Venezia dal 2001

Dal 1 gennaio 2001 ad oggi, Venezia è stata protagonista di undici acque alte eccezionali, vale a dire superiori ai 140 cm. Il livello maggiore è stato senza dubbio quello della serata di oggi, martedì 12 novembre 2019, pari a 187 cm.

Seguono poi i 156 cm raggiunti il 29 ottobre del 2018, verificatisi nel contesto di un forte maltempo generale su tutto il suolo nazionale. Nella medesima giornata, alle 20:25, in picco ha toccato i 148 cm. Il valore di 156 cm fu raggiunto anche il 1 dicembre 2008 a causa di una perturbazione che ha causato forti venti sciroccali specie sull’Adriatico settentrionale.

In ordine decrescente si attestano i 149 cm raggiunti l’11 novembre 2012, i 147 del 16 novembre 2002 e i 145 del 25 dicembre 2009. Andando avanti nella scala troviamo i 144 cm registrati in due anni consecutivi, sempre verso la fine di dicembre: trattasi del 23 dicembre 2009 e del 24 dicembre 2010.

Le due punte più basse pari a 143cm sono invece relative agli eventi del’1 novembre 2012 e dell’11 febbraio 2013.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche