×

Rapina a Roma: dipendenti della banca chiusi nel caveau

Condividi su Facebook

20 mila euro rubati e i dipendenti chiusi nel caveau per oltre due ore: è questo il bilancio della rapina avvenuta a Roma.

padre di famiglia si impicca

Momenti di grande paura per i dipendenti e il direttore di una filiale della Banca Carige situata nel pieno centro di Roma finita nel mirino di una rapina. Un gruppo di banditi si è infatti introdotto nell’edificio prendendo in ostaggio per più di due ore il direttore e i dipendenti, rimasti chiusi all’interno del caveau.

I banditi si sono allontanati dalla filiale con un bottino di 20 mila euro sistemato in diversi borsoni. Il sospetto delle forze dell’ordine è che siano fuggiti utilizzando i mezzi pubblici per confondersi con i tanti romani che affollano ogni giorno il centro città.

Rapina a Roma

I banditi hanno agito con un piano studiato nei minimi dettagli: poco prima delle 8 i ladri si sono appostati all’esterno dell’edificio e hanno atteso l’arrivo del direttore.

Quando l’uomo è arrivato uno dei rapinatori gli ha puntato una pistola obbligandolo a farli entrare con loro. Nel giro delle due ore successive chiunque è entrato nella banca è stato accolto da due membri della banda che hanno poi accompagnato tutti gli ostaggi all’interno del caveau. La cassaforte è infatti chiusa attraverso un sistema a doppia chiave e solo con l’arrivo di un altro impiegato, in possesso appunto della seconda chiave, i ladri sono arrivati al denaro.

Il bottino della rapina ammonta a 20 mila euro che i malviventi hanno chiuso in grandi borsoni con i quali si sono poi allontanati.

L’allarme alla Polizia

Ad avvertire le forze dell’ordine è stata un’impiegata della banca: “Presto correte, ci hanno chiuso nel caveau i banditi e ora sono fuggiti“.

La volante è arrivata sul posto e solo lì gli agenti si sono resi conto che quel racconto dai tratti surreali corrispondeva al vero: gli ostaggi erano ancora nel caveau nel panico per quanto appena accaduto. La banda, composta da uomini vestiti con abiti scuri, si sarebbe messa in fuga con il bottino e sono in corso le ricerche. Gli investigatori stanno cercando di acquisire i filmati delle telecamere per poter risalire all’identità dei rapinatori.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.