×

Ragazzo morto per meningite virale a 14 anni: paura tra i genitori

Condividi su Facebook

Paura a Casoria, nei pressi di Napoli: un ragazzo di 14 anni è morto per una meningite virale. Era stato ricoverato pochi giorni prima.

ragazzo morto meningite
ragazzo morto meningite

Un ragazzo di 14 anni è morto a causa di una meningite virale a Casoria: era stato ricoverato pochi giorni prima all’ospedale Cotugno di Napoli. Il 14enne frequentava l’Istituto Andrea Torrente e il suo caso ha scatenato la paura tra i genitori dei ragazzi. Dalla scuola, però, hanno precisato: “Non sono previsti protocolli di sicurezza in questi casi, ma abbiamo invitato i medici per tranquillizzare i genitori”.


Napoli, ragazzo morto per meningite

“L’Istituto Andrea Torrente è vicino alla famiglia di Rosario, alunno di prima classe dell’indirizzo turistico, in questo momento di estremo dolore. Abbiano appreso la notizia del suo ricovero nella giornata di ieri”. Sono queste le prime parole riportate in una nota della scuola frequentata dal ragazzo di 14 anni morto a causa di una meningite virale.

Il giovane sarebbe stato ricoverato presso l’ospedale Cotugno di Napoli pochi giorni prima. La sua situazione ha iniziato a peggiorare fino a quando è deceduto. I medici hanno comunque provveduto a tranquillizzare i genitori, impauriti per i proprio figli.

Nella nota firmata dal dirigente dell’Istituto, Giovanni De Rosa, si legge anche: “A quanto ci risulta Rosario è stato colpito da una forma virale di meningite per la quale l’ASL non ha ritenuto al momento di adottare misure profilattiche personali o ambientali“. Le attività didattiche, comunque, continuano regolarmente, come precisato del direttore della scuola. “Abbiamo chiesto all’autorità sanitaria di diffondere un comunicato ufficiale – ha proseguito De Rosa -. Cogliamo l’occasione per invitare tutta la comunità scolastica, alunni, genitori e personale della scuola, a partecipare al lutto che ha colpito la famiglia di Rosario riprendendo la corretta relazione educativa, improntata al rispetto della sofferenza senza atteggiamenti discriminatori e strumentali”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche