×

Coronavirus, il Miur valuta l’homeschooling: come funziona e cosa è

Condividi su Facebook

A causa dell'emergenza coronavirus 26 mila scuole italiane sono rimaste chiuse. Il Miur valuta l'homeschooling: come funziona e cosa è.

homeschooling cosa è
homeschooling cosa è

Il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina intende “garantire un servizio pubblico essenziale ai nostri studenti”. Per questo motivo, in seguito alla chiusura di 26 mila scuole italiane, sono 180 mila le classi rimaste in stallo divise in 7 Regioni diverse. L’emergenza coronavirus ha necessitato l’introduzione di un nuovo sistema nell’istruzione, l’homeschooling: come funziona e cosa è.

Coronavirus, il ministro Azzolina

Il Miur sta valutando l’introduzione dell’homeschooling per garantire continuità al servizio scolastico pubblico e privato. Infatti, l’emergenza coronavirus sta bloccando molti istituti italiani, mettendo a rischio anche l’anno scolastico. La proposta lanciata dalla Lega è quella di prolungare il periodo scolastico oltre i limiti stabiliti per permettere di recuperare i gironi perduti. Lucia Azzolina, invece, intende innovare e sfruttare la tecnologia: “Ci stiamo raccordando con tutte le autorità competenti per dare messaggi che rassicurino e supportino i nostri studenti, le famiglie, il personale scolastico – ha detto il ministro -.

La nostra comunità scolastica sta dando una risposta molto positiva in tutto il Paese”.

LEGGI ANCHE: Tasso di mortalità Coronavirus: i dati per età, sesso e patologie pregresse

“Al momento ci sono scuole chiuse in alcune Regioni come misura precauzionale – ha chiarito ancora Azzolina -. La situazione è in evoluzione, stiamo valutando tutti gli scenari. Il diritto alla salute in questo momento viene prima di tutto, ma non vogliamo farci trovare impreparati. Stiamo studiando soluzioni per la didattica a distanza. Vogliamo garantire un servizio pubblico essenziale ai nostri studenti”.


Homeschooling: cosa è

L’homeschooling è una misura straordinaria che viene attualmente utilizzata dalle autorità cinesi per fronteggiare l’epidemia di coronavirus. Infatti, con la chiusura delle scuole, risulta impossibile proseguire le lezioni all’interno degli edifici. Dunque, grazie all’homeschooling è possibili effettuare la sostituzione delle tradizionali lezioni in classe con lezioni online che gli studenti seguono comodamente da casa tramite la Tv o il computer.

Scuole chiuse in Italia

In Lombardia, la regione maggiormente colpita dall’emergenza, sono più di un milione e 400 mila gli alunni rimasti a casa da scuola.

Oltre 690 mila sono invece gli alunni veneti, mentre gli emiliano-romagnoli toccano quasi i 624 mila. I piemontesi si aggirano attorno ai 581 mila.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche