×

Coronavirus, lungomare di Bari affollato nonostante il lockdown

Condividi su Facebook

Come se il Coronavirus non esistesse, sul lungomare di Bari si sono riversate tantissime persone in cerca di relax.

Coronavirus, a Bari lungomare affollato
A Bari lungomare affollato nonostante il lockdown per Coronavirus.

Le temperature salgono, il sole splende forte in cielo e il lungomare di Bari si affolla nonostante il Coronavirus. Dal 4 maggio 2020 le misure imposte finora dal Governo verranno allentate, ma non ci sarà alcuna possibilità di formare assembramenti né affollare le spiagge senza motivo.

Folla sul lungomare di Bari

Nonostante sia vietato, tantissime persone si sono riversate sul litorale barese, fra via Sparano e spiaggia di Pane e Pomodoro. Famiglie e ragazzi a passeggio, spesso molto vicini, alcuni dei quali addirittura senza mascherina. Sembrava una domenica come tante altre, invece che una durante il Coronavirus, c’erano persino runners impegnati a correre sul lungomare.

L’emergenza è tutt’altro che conclusa, eppure sembra che in molti abbiano visto nell’allentamento delle misure previsto per il 4 maggio, un sottinteso invito al rilassarsi. Dopo l’assalto ai mercati, è stata la volta delle spiagge.

Decaro: “Il Coronavirus non fa paura”

Le Forze dell’Ordine sono intervenute e hanno sanzionato diversi avventori, ma le persone in spiaggia erano veramente troppe. Il virus non è magicamente scomparso, se c’è stato un calo nei contagi è dovuto al lockdown e non ad un suo fantomatico indebolimento.

Lo stesso sindaco Antonio Decaro aveva in passato ammonito i cittadini: in un video da lui pubblicato su Facebook, denunciava l’irresponsabile comportamento.

“Dato che il virus non fa paura a nessuno, forse vi fa paura la tromba d’aria che sta arrivando” diceva, “Rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatti finora, spero ci obbligheranno ad indossare la mascherina ma non ci potremo abbracciare come ho visto fare”.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.