×

Sicilia, due fratelli uccisi in un cascinale: nessuna pista esclusa

Due fratelli sono stati uccisi e trovati in un cascinale in Sicilia. I carabinieri stanno indagando sull'omicidio e non escludono nessuna pista.

Sicilia, due fratelli uccisi in un cascinale: nessuna pista esclusa
Sicilia, due fratelli uccisi in un cascinale: nessuna pista esclusa

In Sicilia sono stati trovati i corpi di due fratelli in un cascinale, uccisi probabilmente a colpi di pietra. Sul posto, infatti, sono stati rinvenuti sassi sporchi di sangue. Indagano i carabinieri che, al momento, non escludono nessuna pista.

Sicilia, fratelli uccisi trovati in un cascinale

A pochi giorni di distanza dal femminicidio avvenuto a Lentini, un nuovo caso di cronaca nera insanguina la Sicilia. Due fratelli, Filippo e Calogero La Monaca (rispettivamente 74 e 76 anni) sono stati trovati morti in un cascinale in contrada Deliella, in provincia di Caltanissetta. I due fratelli erano due noti imprenditori agricoli di Canicattì, entrambi incensurati.

Il duplice omicidio si è svolto in aperta campagna. A dare l’allarme sono stati gli abitanti in prossimità della cascina, che hanno segnalato ai carabinieri un’auto in fiamme.

Giunti sul luogo, le fiamme gialle hanno trovato i due corpi. Uno era sotto la macchina, parzialmente carbonizzato; il secondo si trovava all’interno del casolare. Nelle vicinanze i carabinieri hanno trovato sassi sporchi di sangue, probabilmente usati per compiere l’omicidio. Ora stanno ricostruendo la complessa vicenda, senza escludere nessuna pista.

Filippo e Calogero avevano un terzo fratello, Antonio, anche lui imprenditore agricolo. Antonio è stato ucciso trent’anni fa, a 49 anni, in un agguato in centro a Canicattì.

In quel caso l’omicidio era legato a lotte mafiose e alla criminalità organizzata.

Contents.media
Ultima ora