×

Alessandro Meluzzi sorprende tutti: “Coronavirus? Falsa pandemia”

Condividi su Facebook

Per il professor Alessandro Meluzzi il Coronavirus è una falsa pandemia e i morti sono dovuti alle terapie sbagliate.

meluzzi coronavirus

Nonostante i tanti morti e i casi che persistono, le sirene che hanno caratterizzato città come Bergamo o Milano, le immagini che continuano ad arrivare da Paesi dell’estero come Brasile o India, c’è chi continua a sostenere che il Coronavirus sia una falsa pandemia come il professor Alessandro Meluzzi.



Ospite a ‘Live non è la D’Urso’, Meluzzi è intervenuto dopo il ministro della Salute, Roberto Speranza, e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Il professore è fervido sostenitore delle teorie complottistiche in merito al Coronavirus.

Per Meluzzi il Coronavirus è una falsità

Il professore, intervenendo nel salotto di Canale 5, ha ribadito la propria posizione contraria alla ‘credenza’ di un nuovo Coronavirus. “Abbiamo sentito tutto e il contrario di tuttoha detto Meluzzi ospite di Barbara D’Urso -. Ora bisogna cominciare una narrazione diversa nei confronti del colossale imbroglio costruito anche intorno alla narrazione di questa falsa pandemia. Quando conteremo i numeri alla fine dell’anno, quelli dei morti generali, non solo quelli da Covid-19, capiremo che questa narrazione è stata distorta”.

La padrona di casa, Barbara D’Urso, si è dissociata apertamente con il pensiero complottistico del professor Meluzzi: “Io non sono d’accordo con quello che stai dicendo. Falsa pandemia mi rifiuto di ascoltarlo. Tu non ci sei stato negli ospedali e nei reparti di terapia intensiva dove morivano anche i ragazzi”.


Ma addirittura, per Meluzzi, le persone ricoverate erano: “Pompate con terapie sbagliate e con l’ossigeno. Mi assumo la responsabilità di ciò che dico. Ci sono state terapie sbagliate”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.