×

Zaia sui migranti: “Senza centri non avremmo avuto focolai Covid”

Condividi su Facebook

Zaia si esprime sui nuovi focolai di Covid-19 nei centri per migranti. L'intervento a Padova durante l'assemblea di Confcooperative.

zaia migranti
Covid, l'annuncio di Zaia alla prima giunta Veneto

Nel dibattito sui centri migranti durante la lotta al coronavirus s’inserisce anche Luca Zaia, governatore del Veneto. Per lui i focolai nelle caserme per migranti “sono la prova provata che questi immigrati ospitati, anche senza titolo, devono essere mandati a casa”.

L’intervento di Zaia

La polemica in Italia degli ultimi giorni ruota attorno ai migranti e al caos tra mascherine e distanziamento sui treni, con Frecciarossa che ha annunciato nella giornata di lunedì 3 agosto il sold-out sui mezzi da Milano verso il Centro-Sud per il successivo week-end. Inseritosi nel dibattito anche Luca Zaia, il governatore del Veneto, durante l’assemblea di Confcooperative a Padova, si è così espresso: “Con il governo è stato firmato un accordo con le parti sociali contenuto nel Dpcm del 13 aprile, in cui si dice che chi sta nel comparto produttivo a distanza inferiore di un metro indossa la mascherina, chi sta a distanza maggiore di un metro non usa la mascherina; non si capisce perché gli stessi lavoratori che stanno vicini con la mascherina al lavoro non possono stare vicini con la mascherina anche sui mezzi di trasporto”.

Zaia è intervenuto anche sulla questione migranti a seguito dei focolai nelle varie strutture in Veneto per la loro accoglienza, affermando che tali episodi sarebbero “la prova provata che questi immigrati ospitati, anche senza titolo, devono essere mandati a casa”.

Zaia e i migranti

Secondo il governatore Veneto, infatti, se non ci fossero state tali strutture non ci sarebbero stati focolai. “Siamo riusciti anche nelle case di riposo ad avere contagio zero. Questi ragazzi in perfetta forma fisica dovevano stare più attenti”. Secondo Zaia il contributo da parte delle cooperative sociali “è stato essenziale durante il lockdown soprattutto nel comparto della sanità”. Concludendo, Zaia ha annunciato che “se e quando arriveranno i fondi europei una parte di queste risorse varranno destinate dalla Regione Veneto alle cooperative”.

Ricordando i vari eventi traumatici degli ultimi anni tra alluvioni, la tempesta Vaia, la tromba d’aria sulla Riviera del Brenta e la Pandemia per ultimo, ha così commentato: “Ce la siamo cavata bene, ognuno di noi nella squadra ha fatto al meglio il proprio lavoro”.

Nata a Senigallia, classe 1994, è laureata all'Accademia di Belle Arti di Brera ed ha frequentato l'Ecole Supérieur de Journalisme. Oltre che con Notizie.it, collabora con Waamoz.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lavinia Nocelli

Nata a Senigallia, classe 1994, è laureata all'Accademia di Belle Arti di Brera ed ha frequentato l'Ecole Supérieur de Journalisme. Oltre che con Notizie.it, collabora con Waamoz.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.