×

Billionaire, due fratelli tornano a casa positivi al covid

Condividi su Facebook

Tornati a casa il giorno dopo dal Billionaire, i due fratelli sono risultati positivi al covid. Grave il fratello più piccolo di 23 anni.

fratelli positivi covid billionaire
fratelli positivi covid billionaire

Rientrati dalla festa di Ferragosto tenuta al Billionaire, due fratelli sono risultati positivi al covid. La mamma dei due fratelli ha spiegato come il figlio più piccolo sia stato lasciato solo per alcuni giorni senza cure: “Per giorni non ha ricevuto cure.

Ci hanno detto che se l’avessimo ricoverato, non l’avremmo più visto“.

Covid, fratelli positivi dal Billionaire

Due fratelli sono tornati dalla festa di Ferragosto orgnizzata al Billionaire in Sardegna e il giorno dopo sono risultati positivi al covid. Intervistata dal Messaggero, la madre dei due fratelli ha spiegato come l’iter per garantire cure ed assistenza si sia trasformata in un vero e proprio calvario.

Il figlio più piccolo di Sara (nome della madre in questione) ha 23 anni, e al momento della sua positività accusava subito sintomi allarmanti, tra quali febbre, tosse, e difficoltà respiratorie.

Il calvario

Chiamiamo il 118, che ci dice di chiamare la guardia medica, che ci dice di richiamare il 118 “, ha spiegato Sara al Messaggero. ’”Se veniamo lo ricoveriamo e chissà quando lo vedrete, poi in un reparto Covid magari si ammala di più“, così rispondo dall’altra parte della cornetta.

Senza parole, Sara decide di affidarsi al suo medico curante: “Abbiamo chiamato il nostro medico che ha attivato l’Usca (l’Unità speciale di continuità assistenziale, ndr) e solo il lunedì sera è arrivata la dottoressa a visitarlo.

È stata molto gentile, ma giovedì-quindi tre giorni dopo la positività del figlio- l’abbiamo dovuta richiamare perché stava sempre peggio. ‘Ha i polmoni affaticati’, ha detto. E ci ha dato finalmente l’antibiotico. Per giorni mio figlio non ha ricevuto cure“.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.