×

Firenze, evade dal Tribunale e ferisce un agente: è caccia all’uomo

Condividi su Facebook

Firenze, tunisino evade dal Tribunale con le manette ancora i polsi. Lo stavano scortando dopo l'arresto in Germania.

Evade dal tribunale di Firenze e ferisce agente

Evade dal tribunale con le manette ai polsi dopo aver colpito l’agente di scorta: è accaduto a Firenze, dove un 25enne di origine tunisina è riuscito a fuggire dal parcheggio del palazoz di giustizia. Era ricercato per un tentato omicidio in Germania ed era stato catturato in Italia.

In città e sul territorio ora è caccia all’uomo. È accaduto nella mattinata del 17 settembre, in una manciata concitata di secondi. L’evaso era stato condotto in tribunale per adempimenti di rito legati al suo arresto. All’improvviso l’uomo ha colpito con violenza l’agente di polizia penitenziaria che lo stava scortando. Poi, ancora con le manette ai polsi e dopo una rapidissima fuga, è riuscito a far perdere le sue tracce.

25enne evade dal tribunale di Firenze

Il tunisino evaso dal tribunale di Firenze con le manette ai polsi era stato arrestato a luglio, dopo che nei suoi confronti era stato spiccato un mandato di cattura europeo dalla Germania. L’uomo infatti viveva a Lipsia, e proprio nella città tedesca si era macchiato di un grave reato contro la persona. Lo scorso 9 aprile, nel pieno della fase acuta della pandemia da Covid, il 25enne era stato protagonista di una faida fra nordafricani e serbi.

Aveva sparato una raffica di colpi all’indirizzo di un cittadino serbo e si era dileguato appena prima dell’arrivo della polizia tedesca.

La fuga in Italia via Austria

Le indagini avevano tracciato il percorso del 25enne, che via Austria e in treno era giunto alla sua destinazione di fuga: l’Italia. Paese le cui forze dell’ordine erano state allertate. Il tunisino era stato ammanettato in estate dalla Polizia di Firenze mentre si spostava in bici.

Tutto fino alla rocambolesca fuga del 17 settembre, quando il giovane doveva stilare dei verbali in rogatoria. Al momento del fatto era scortato da un agente di Polizia Penitenziaria, che da tempo chiede organici maggiorati e lo scorrimento delle graduatorie di concorso.

Le reazioni, Salvini: “Serve il taser”

Nelle ore in cui il territorio è setacciato palmo a palmo non sono tardate le reazioni all’episodio. In particolare del leader della Lega Matteo Salvini che ha ribadito la necessità che le Forze dell’Ordine siano dotate di taser, la pistola ad impulsi elettrici.

La sperimentazione era partita un anno prima. “Solidarietà agli uomini e alle donne in divisa – ha detto – che da troppo tempo chiedono al governo di poter utilizzare la pistola ad impulsi elettrici”. L’agente colpito ha riportato una violenta contusione al setto nasale.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.