×

Covid, cluster al comizio elettorale di Matteo Salvini

Scoppiato un maxi cluster a Terracina dopo un comizio elettorale di Matteo Salvini al ristorante "Il Tordo"

Matteo Salvini

Dopo un comizio elettorale di Matteo Salvini è scoppiato un maxi cluster a Terracina, che sta spaventando la popolazione. Sono passati meno di 14 giorni dall’appuntamento con il leader della Lega, ma le autorità sanitarie temono che quella cena possa aver scatenato tutti questi contagi.

Alcuni testimoni hanno rivelato che la gente quella sera si toglieva la mascherina.

Cluster dopo incontro con Matteo Salvini

Incubo a Terracina, in provincia di Latina, in cui si è registrato un boom di contagi che sembra essere partito proprio dal comizio di Matteo Salvini, che ora sta affrontando altri problemi. Si è già iniziato a parlare di un mini lockdown. Uno degli organizzatori del comizio del leader della Lega, avvenuto il 25 settembre scorso a sostegno del candidato a sindaco Valentino Giuliani, è risultato positivo al Covid-19.

Il giorno del comizio c’era un forte temporale, ma un centinaio di persone si sono radunate prima fuori e poi dentro al ristorante “Il Tordo“. I presenti raccontano che tutti indossavano la mascherina, ma in tanti durante l’incontro se la sono tolta o abbassata.

Dopo 14 giorni da quell’evento, le autorità sanitarie locali temono che sia partito un maxi cluster proprio durante quella cena. Diverse persone che erano presenti quella sera presentano dei sintomi preoccupanti ed è partita la corsa ai tamponi, a cui si è sottoposto anche un parlamentare.

La Asl sta pensando di organizzare un drive in, in modo da effettuare tamponi a tappeto. In Prefettura, intanto verranno decise le nuove misure da adottare per cercare di contenere il più possibile l’aumento dei contagi a Latina e si pensa già ad una forte stretta, soprattutto per quanto riguarda l’apertura di attività commerciali di ristoro.

Contents.media
Ultima ora