×

Lidia Menapace positiva al Covid: ricoverata in gravi condizioni

Condividi su Facebook

Lidia Menapace è ricoverata in gravi condizioni per covid. A darne notizia è stata l’associazione nazionale partigiani. 

Covid, Lidia Menapace in gravi condizioni

Lidia Menapace è ricoverata in gravi condizioni per covid. A darne notizia è stata l’associazione nazionale partigiani. “Lidia Menapace sta male. Abbiamo avuto notizie di un suo ricovero a Bolzano a causa di questo maledetto Covid” si legge in un post sulla pagina Facebook dell’Anpi Alto Adige Südtirol che aggiunge: “Forza Lidia, forza partigiana, siamo tutti con te!”.

L’ex partigiana e senatrice, contagiata dal coronavirus, si è aggravata nelle ultime ore e per la Menapace è stato necessario il ricovero d’urgenza in ospedale a Bolzano. 

Lidia Menapace ricoverata per Covid 

Lidia Menapace, ex partigiana oggi 96enne, durante la seconda guerra mondiale è stata una giovanissima resistente e ha combattuto tra le file dei partigiani durante la Liberazione dal Nazifascismo. Nel 1964 la Menapace è stata la prima donna eletta in consiglio provinciale a Bolzano, dove si era trasferita dopo il matrimonio con il medico trentino Nene Menapace. 

Dopo aver iniziato la carriera universitaria presso l’università Cattolica del Sacro Cuore, alla fine degli anni ’60 la Menapace abbandona l’università e contribuisce alla fondazione del quotidiano Il Manifesto sul quale ha scritto regolarmente per anni. Dal 2006 al 2008, già ottantenne, diventa senatrice di Rifondazione comunista e nell’aprile 2011 entra nel Comitato Nazionale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media