×

Savona, sequestrati 300 kg di botti: c’era anche la “bomba Covid”

La "bomba Covid" era pronta per scoppiare a mezzanotte.

botti bomba covid

A Savona sono stati sequestrati dalla divisione Pasi della Questura 300 kg di botti in cinquantotto province diverse, che sarebbero stati destinati alle celebrazioni del Capodanno. Nonostante le diverse ordinanze, infatti, in tanti hanno cercato di acquistare materiale illegale. Tra questi c’erano anche diversi esemplari di “bomba Covid“, giudicati dagli artificieri pericolosissimi o addirittura potenzialmente letali.

Il sequestro della bomba Covid

‘Cobra 7, ‘Rambo 1’, ‘Urano 2020’ e simili, nonché l’ormai nota ‘bomba Covid‘. Un petardo molto pericoloso, dal costo tra i 25 e i 50 euro, che dovrebbe essere facilmente riconoscibile per il fortissimo rumore. Il materiale sequestrato dalla Questura di Savona era stato venduto in modo illegale tramite siti on-line ed era stato consegnato tramite corriere espresso proprio per arrivare in tempo per Capodanno.

La polizia ha riscontrato nei botti sequestrati diverse irregolarità, tra cui quelle relative ad etichettatura e marcatura CE, nonché alla necessità di identificazione degli acquirenti, che nella quasi totalità dei casi non erano in possesso di porto d’armi o abilitazioni professionali specifiche per l’acquisto di tale materiale.

Contents.media
Ultima ora