×

Prefetti approvano ripresa scuola al 50%, Azzolina: “Grande soddisfazione”

Condividi su Facebook

"La scuola ripartirà più sicura con più mezzi del trasporto locale e una riorganizzazione degli ora", garantisce il Viminale in una nota.

scuola 7 gennaio
scuola 7 gennaio

Mentre il Viminale specifica le condizioni necessarie per garantire la ripartenza della scuola il prossimo 7 gennaio, all’indomani delle consuete festività natalizie, i prefetti danno l’ok per il ritorno in aula.

Scuola, ok dei prefetti per ripartenza il 7 gennaio

Da settimane si susseguono i dubbi e le incertezze per la ripresa della scuola. La didattica a distanza ha comportato non pochi problemi, tra scarsa disponibilità delle risorse, scarsa connessione a internet e difficoltà analoghe. Le continue riprese e interruzioni della scuola hanno generato non poca confusione tra gli alunni e le rispettive famiglie. Sono molti gli studenti desiderosi di far ritorno in aula e godere ancora della vicinanza dei compagni di sempre, c’è persino chi ha trasformato questo stato d’animo in una canzone.

Tuttavia, anche a scuola non sarà possibile abbassare la guardia: sarà fondamentale, anche per gli alunni più piccoli, prestare massima attenzione.

Intanto in una nota diffusa dal Viminale si legge: “Le prefetture hanno adottato i documenti operativi all’esito dei lavori dei tavoli di coordinamento scuola-trasporti istituiti in tutte le province in vista della ripresa, dal 7 gennaio, dell’attività didattica in presenza”.

“I prefetti hanno tenuto conto anche dell’ordinanza del ministro della Salute del 24 dicembre 2020 che limitatamente al periodo 7-15 gennaio riduce la presenza in classe al 50%, specifica il Viminale. E il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, assicura: “Saremo pronti per il 7 gennaio”.

L’impegno di tutti è stato massimo e di questo ringrazio molto i prefetti. Grazie a questo coordinamento la scuola ripartirà più sicura con più mezzi del trasporto locale e una riorganizzazione degli orari“. Così fa sapere il Viminale, che poi sottolinea:Chiudere la scuola è stata tra le scelte più sofferte affrontate dal Governo, il lavoro di tutti e la collaborazione istituzionale ci consentirà di riaprirla”.

Il commento del ministro Azzolina

Anche il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha espresso la sua contentezza per l’approvazione ricevuta da parte dei prefetti. “Grande soddisfazione per il risultato raggiunto”, ha dichiarato la Azzolina a proposito del via libera alla ripresa della scuola il 7 gennaio.

“In pochi giorni i tavoli guidati dai prefetti hanno permesso di elaborare misure specifiche, territorio per territorio, e subito operative. Un lavoro di squadra di cui andare fieri. Nell’unico interesse di studentesse e studenti”, ha aggiunto il ministro dell’Istruzione.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media