×

Vaccino, Magrini (AIFA): “Il piano vaccini funziona”

Il direttore generale di AIFA Nicola Magrini, ha dato buone notizie annunciando che il Piano Vaccinale sta funzionando.

Magrini piano vaccini funziona
Magrini piano vaccini funziona

Ci sono buone notizie per l’Italia? Secondo il direttore generale di AIFA, potremo iniziare ad uscire dalla spirale “covid”, già alla fine del mese di gennaio con gli ospedali che potrebbero svuotarsi. Durante un’esclusiva rilasciata al quotidiano “La Repubblica”, Magrini ha dichiarato infatti che il Piano Vaccini sta funzionando.

Contestualmente ha dato delle stime molto positive che potrebbero farci ben sperare: “a gennaio entreremo a regime: riceveremo mezzo milione di dosi a settimana.A fine mese avremo ospedali senza Covid. A fine febbraio avremo Rsa senza Covid“.

Tuttavia oltre a queste stime Magrini ha lanciato un monito non da poco dichiarando che potremo uscirne entro il 2021 solo anche i Paesi a Sud del Mondo come l’Africa possano essere inclusi nello sforzo per lottare contro la Pandemia.

Magrini: “Il Piano Vaccini funziona”

“L’organizzazione è andata molto bene. Il piano vaccini funziona. Piccoli ritardi nella consegna degli aghi sono stati risolti rapidamente“. Sono le parole del direttore generale di AIFA Nicola Magrini. Durante l’intervista rilasciata a “La Repubblica”, Magrini ha toccato molti punti importanti in primis il ruolo cruciale dei Paesi nel mondo nell’affrontare il Coronavirus. Il vaccino potrà dunque sconfiggere la pandemia se “come fu per vaiolo e polio, tutti i Paesi saranno uniti nello sforzo di solidarietà.

E se verranno inclusi anche Sud del mondo e Africa“.

Per quanto riguarda l’arrivo di altri vaccini Magrini rende noto che: “il 6 gennaio aspettiamo Moderna. I suoi test hanno portato dati ottimi“, anche se darà solo 160 milioni di dosi. “Le disponibilità maggiori erano attese da tre ditte. Sanofi ha posposto i risultati e arriverà dopo l’estate. Johnson&Johnson è attesa per fine marzo. AstraZeneca sembrava essere in anticipo, ma ha incontrato alcune difficoltà, imputabili solo a lei, che l’hanno rallentata”.

Infine sul nuovo impianto di Marburgo che potrebbe entrare in funzione a breve: “La linea produttiva che ci dà i vaccini oggi è stata messa in piedi 4 o 5 mesi fa. Marburgo ci darà le sue fiale nell’ultimo trimestre del 2021, suppongo. Ci vorrà ancora un po’ per la vaccinazione di massa”.

Contents.media
Ultima ora