×

Bimba morta a Como: uccisa dal compagno della madre

Secondo gli inquirenti, la bimba morta in casa a Como sarebbe stata uccisa e prima violentata dal compagno della madre.

bimba morta como uccisa
bimba morta como uccisa

Svolta nelle indagini sulla bimba di 18 mesi morta a Como: la piccola Sharon non sarebbe morta per un incidente, ma uccisa dal compagno della madre che avrebbe abusato della bambina prima dell’efferato gesto. Gli esami autoptici smentiscono la versione dei fatti raccontata precedentemente dell’uomo, che ora rischia l’incriminazione per omicidio e violenza su minore.

Bimba morta a Como: uccisa in casa

Le indagini sul caso della bimba di 18 mesi a Como confermano: la piccola Sharon sarebbe stata uccisa. Lo scorso 11 gennaio 2021 gli inquirenti ritrovarono il corpo senza vita della piccola nella sua casa di Cabiate, ma allora il compagno della madre disse che si trattò di un incidente.

Dopo due settimane di indagini accurate, gli esami autoptici eseguiti sulla piccola Sharon avrebbero evidenziato tracce di violenza sulla bimba.

Per gli inquirenti Sharon sarebbe stata violentata e in seguito uccisa proprio dal compagno della madre.

Gli accertamenti infatti smentiscono la versione dei fatti raccontata all’epoca dei fatti: la piccola non sarebbe morta dopo aver battuto la testa sulla stufa. Inoltre, l’uomo non avrebbe un alibi per il giorno del decesso, dato che era solito rimanere in casa con la piccola mentre la madre lavorava.

L’uomo viveva da tre mesi con la compagna, ma dopo la tragedia ha deciso di tornare a vivere coi suoi genitori.

Ora però la situazione si aggrava per lui. Gli inquirenti lo accusano di maltrattamento e violenza sessuale di minore, a cui si può aggiungere l’accusa di omicidio. La Procura di Como presto si pronuncerà in tribunale sul caso.

Contents.media
Ultima ora