×

Padova, morto di covid imprenditore di 57 anni

Luciano Pilotto, imprenditore 57enne di Padova è morto a causa di una polmonite scaturita dal contagio covid.

imprenditore morto covid padova
imprenditore morto covid padova

Luciano Pilotto, imprenditore di Padova, è morto all’età di 57 anni causa covid. L’uomo era stato ricoverato all’ospedale di Cittadella i seguito alla sua positività al virus, che lo ha portato via dai suoi affetti in 15 giorni.

Il ricordo dell’amico “Luciano era sempre gentile, disponibile e solare. Aveva ancora tanti progetti da realizzare”.

Covid, morto imprenditore di Padova

Non ce l’ha fatta Luciano Pilotto: l’imprenditore residente a Piazzola sul Brenta (Padova) è morto in seguito a una polmonite bilaterale causata dal coronavirus. Una tragedia che ha scosso la famiglia del 57enne veneto e per tutta la comunità che tanto amava l’imprenditore.

Luciano non presentava malattie pregresse, ma il covid lo ha colpito in maniera devastante.

Lo scorso 24 febbraio era stato ricoverato presso l’ospedale di Cittadella, ma circa 48 ore dopo la sua situazione si è aggravata e i medici hanno dovuto trasportarlo in terapia intensiva. La polmonite bilaterale scaturita dal covid si è rivelata fatale, e a mezzogiorno di mercoledì 10 marzo è giunta la notizia del decesso.

Al servizio degli altri

Una vita sempre dedicata agli altri, non solo alla propria famiglia. Luciano Pilotto era co-titolare dell’azienda Uni 3 Servizi con sede a Paviola di San Giorgio in Bosco.

Aveva tanti progetti in testa, tra i quali terminare la costruzione della nuova casa per la sua famiglia.

“Luciano era una persona che si dedicava a moglie, figli e lavoro. Uno stakanovista, sempre disponibile e generoso, solare. Non pensavamo potesse accadere tutto questo, non ce lo aspettavamo perché Luciano non soffriva di nulla“. Così ha dichiarato uno dei migliori amici di Luciano, che poi aggiunge ” La sua mente era sempre al lavoro, sempre a guardare oltre con il desiderio di progettare per migliorare”.

Luciano lascia la moglie Roberta e i figli Matteo e Luca. Numerose le attestazioni di affetto e cordoglio per l’imprenditore. Al momento non è ancora stata fissata la data dei funerali. Esequie alle quali purtroppo non potrà partecipare la moglie, risultata positiva al coronavirus e costretta all’isolamento.

Contents.media
Ultima ora