×

Vaccino Covid, Gimbe: “Non consegnate quasi metà delle dosi”

Manca quasi la metà delle dosi prevista in Italia per la campagna di vaccinazione contro il Covid: i dati di Gimbe.

Vaccino Covid, i dati della Fondazione Gimbe

La Fondazione Gimbe ha pubblicato come ogni settimana l’andamento del monitoraggio sui casi di Covid-19 riscontrati in Italia. Come se non bastasse, inoltre, è stato riscontrato un declino in termini numerici della campagna di vaccinazione. A poco tempo dalla fine del primo trimestre del 2021 non sono state consegnate quasi la metà delle dosi inizialmente previste.

La situazione in Italia

Per quanto riguarda l’analisi dal 10 al 16 marzo 2021, la Fondazione Gimbe ha notato un incremento di vittime pari al 15,1% (2.522 in sette giorni), 500 invece i ricoveri in terapia intensiva (+18,1%). Si registra un aumento anche delle persone ricoverate con sintomi (+3.705) e 157.677 casi (+8,3%) rispetto alla settimana precedente.

Nelle regioni come Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Molise, Piemonte e Toscana la soglia delle terapie intensive è sopra il 40%, aumenta oltre il 50% in Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Provincia Autonoma di Trento e Umbria.

La responsabile di ricerca sui servizi sanitari di Gimbe, Renata Gili, si è così espressa: “Il sovraccarico ospedaliero oltre a rendere più complessa l’assistenza dei pazienti Covid, aumenta lo stress di personale e servizi ospedalieri e impone di rimandare interventi chirurgici e altre prestazioni non urgenti per pazienti non Covid”.

Il numero dei vaccini

Il problema dello stop di AstraZeneca ha complicato le cose in merito alla campagna vaccinale in Italia e anche in altre nazioni.

Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute attualmente sono state effettuate (dato del 18 marzo 2021 alle ore 6) 7.204.358 somministrazioni. Le persone vaccinate in Italia con prima e seconda dose sono 2.225.652.

In Italia attualmente sono state ufficializzate al momento 8.875.500 dosi di vaccino contro il Coronavirus. Si tratta nello specifico di 5.908.500 dosi di Pfizer BioNTech, 2.474.000 di AstraZeneca e 493.000 di Moderna.

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessandro Artuso

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora