×

Dalla Corsica alla Sardegna in kayak: salvato allo stremo a Budelli 

Aveva provato il cimento di arrivare dalla Corsica fino alla Sardegna in kayak ma è stato salvato allo stremo delle forze a Budelli e sanzionato

Cittadino francese salvato dalla Guardia Costiera

Una vera mezza impresa che però lo stava per uccidere dopo che dalla Corsica era arrivato fino alla Sardegna in kayak: un diportista francese viene trovato in evidente difficoltà dalla Capitaneria di porto de La Maddalena e viene salvato allo stremo delle forze nelle acque di Budelli.

L’uomo è stato raccolto e curato nello specchio acqueo antistante la Spiaggia del Cavaliere nell’ambito di una vasta operazione di controllo del mare avviata prima di Ferragosto dalla Guardia Costiera.

Dalla Corsica alla Sardegna in kayak

Gli uomini della Capitaneria di Porto di La Maddalena e della Motovedetta SAR C.P. 870 hanno svolto “nove operazioni di ricerca, soccorso ed assistenza in mare, nei confronti di un totale di 21 persone che si trovavano in situazioni di pericolo a bordo di 6 imbarcazioni”.

In merito al diportista francese una nota della Guardia Costiera spiega che “l’uomo è stato trovato privo di forze, al punto che non riusciva a fare rientro al porto di origine situato in Corsica. Dopo il salvataggio, nei confronti del canoista è stata elevata una sanzione amministrativa per aver navigato oltre i limiti di sicurezza consentiti dalle normative”. 

Vento forte in Gallura ed ormeggi persi

Molti altri diportisti poi sono stati colti di sorpresa anche dal vento forte che aveva investito la costa gallurese “nella prima mattinata di sabato 13 e nella notte del 15 agosto hanno inoltre colto impreparati gli equipaggi di diverse unità da diporto, che hanno perso gli ormeggi e riportato danni lievi allo scafo in seguito all’impatto con i bassi fondali del litorale”.

Contents.media
Ultima ora