×

Di Maio sulla missione russa in Italia: “Abbiamo avuto aiuti da tutto il mondo”

Luigi Di Maio risponde agli attacchi lanciati dall'ambasciatore Razov sulla missione dei medici russi in Italia durante il primo periodo di pandemia

di maio

Il politico italiano Luigi Di Maio, titolare della Farnesina, ha risposto agli attacchi lanciati dall’ambasciatore russo Razov: “Durante la pandemia ci ha aiutati tutto il mondo”.

Luigi Di Maio e la replica a Ruzov: le parole del titolare della Farnesina

Di Maio è intervenuto durante la trasmissione del programma ‘Rainews24‘ e ha replicato all’ambasciatore Razov: “L’Italia finché non c’è stata l’invasione dell’Ucraina ha sempre avuto con la Russia un rapporto che si basava sul quinto principio del ‘selective engagement‘, lavoravamo su obiettivi comuni. Però vorrei chiarire anche quando l’Italia è entrata come primo Paese nella pandemia ha ricevuto aiuti da tutti i Paesi del mondo, da est a ovest.

Dopo gli aerei russi ad esempio sono arrivati anche aerei ucraini.”

La guerra in Ucraina, cosa aveva detto Razov

L’ambasciatore russo aveva attaccato il nostro Paese, asserendo che gli aiuti dati da Mosca all’Italia durante il primo periodo di pandemia Covid, erano stati presi senza nemmeno pagare: “Non ho fatto il calcolo di quanto sia costato alla Russia. È stata una mano di aiuto e non so chi voglia morderla. Facevano solo quello che veniva detto dai colleghi italiani. La missione russa è terminata quando l’Italia ha proposto di terminarla.

Le autorità hanno espresso gratitudine per quanto fatto. Al popolo italiano è stata tesa una mano di aiuto che qualcuno ora morde in modo poco onorevole. Se dopo due anni la vicenda riemerge è forse per motivi di politica interna sui quali noi non interferiamo. Sono cose vostre e la prima legge della diplomazia è non interferire in affari interni del Paese, ma provo vergogna per questa caccia alle streghe.”

Contents.media
Ultima ora