×

Dominio Juve a S.Siro

default featured image 3 1200x900 768x576
Matri

C’è stata soltanto la Juventus in campo nell’anticipo della 10° giornata di Serie A, che la vedeva impegnata nella difficile (sulla carta) trasferta di Milano contro l’Inter.
Nerazzurri che partono bene, salvo capitolare già all’11’: Juve in vantaggio con Vucinic, abile a insaccare una respinta di Castellazzi su tiro ravvicinato di Matri, il tutto nato da una bella discesa di Lichtsteiner sulla destra.
L’Inter raccoglie le energie e al 27′ arriva al pareggio, grazie a un gran destro di Maicon, leggermente deviato da Bonucci, sul quale Buffon non può farci nulla.

Inter che addirittura sfiora la rimonta al 31′ con la traversa piena colpita da Pazzini con un gran colpo di testa. Ma nel calcio vige la regola “gol sbagliato, gol subito”, e appena 2 minuti dopo infatti arriva il gol vittoria di Claudio Marchisio, che confeziona una bellissima triangolazione con Matri, che libera il destro del Principino.
Al 40′ lo stesso Marchisio si trova a tu per tu con Castellazzi che lo mette giù in area, Rizzoli dice che non è rigore, forse per non dare il via a nuove lamentele nerazzurre.

Nel secondo tempo la Juve non si limita a difendere il risultato, ma continua ad attaccare e va vicina al terzo gol in almeno due occasioni. Al 59′ Vucinic spara su Castellazzi, che gli nega il gol, mentre praticamente in chiusura, all’87’, Alessandro Del Piero mette fuori da ottima posizione. Ma non c’è più tempo per nulla: una solidissima e bella Juventus annulla un’inconsistente Inter, che si ritrova così sempre più in basso.

Se la Roma avesse battuto il Milan, per la Juventus si sarebbe potuto parlare di semi-fuga, ma per quella ci sarà tempo…

Contents.media
Ultima ora