> > Due fratelli si suicidano a breve distanza l'uno dall'altro: lo strazio della...

Due fratelli si suicidano a breve distanza l'uno dall'altro: lo strazio della madre

fratelli-suicidi

La decisione di farla finita del primo innesca la scelta tremenda dell'altro: in Irlanda due fratelli si suicidano a breve distanza l'uno dall'altro

Il peggiore degli orrori, con due fratelli che si suicidano a breve distanza l’uno dall’altro e con lo strazio della madre.

Il Mirror riporta il dolore atroce di Patrice che parla della tragedia di Mikey e PJ che si sono tolti la vita entrambi in Irlanda. L’orrore ha preso forma a Castlebellingham, nella contea di Louth. E la donna ha parlato di quei suoi due ragazzi di 18 e 17 anni si sono suicidati a 13 settimane di distanza l’uno dall’altro. Ma come è potuto succedere?

La morte del primo, due fratelli si suicidano

Purtroppo è successo: Mikey si è tolto la vita qualche tempo dopo il funerale di suo fratello PJ. Ha detto Patrice: “Sapevo che il giorno in cui ho seppellito PJ, stavo perdendo anche Mikey, sono nati a 13 mesi di distanza ed erano inseparabili e quando ho visto la sua disperazione, ho capito che non potevo fare nulla per lui. Non dimenticherò mai il suo dolore”. Infatti il povero PJ si è tolto la vita alla vigilia di Capodanno.

Di lui ha detto la madre: “Era sempre allegro e amava provare cose nuove. Aveva lasciato la scuola perché voleva lavorare ed era bravo in quello che faceva. La settimana prima di Natale era andato a fare shopping con suo fratello con il suo primo stipendio e sembrava nel pieno della forma fisica e mentale”.

Quel giorno di Natale con tutti a tavola

Poi il racconto di Patrice prosegue: “Ci siamo seduti insieme a tavola il giorno di Natale e ci siamo divertiti con tutta la famiglia.

Non abbiamo mai pensato che potesse stare male. Il 31 sembrava tutto tranquillo, poi è diventato turbato nel giro di un’ora. Voleva dirmi qualcosa ma non ce l’ha fatta. È solo uscito per chiarirsi le idee, io l’ho lasciato andare perché pensavo avesse bisogno di un po’ di tempo da solo. Non so cosa sia successo, ma non lo abbiamo più visto”. Ma con cosa si è ammazzato il 17enne?

Il mix letale di farmaci e l’orrore

Con un mix letale di farmaci che ha reso vano il trasporto d’urgenza in ospedale. La chiosa della madre è mesta: “Mikey si è tolto la vita appena qualche settimana dopo suo fratello. Aveva 18 anni, non potevo costringerlo a vedere uno psicologo dopo il decesso di PJ. Così non ha chiesto aiuto e ha tenuto tutto dentro. Io ho provato a stargli vicino ma non è bastato”. Ma ora Patrice deve pensare ad altro: “Sono ancora preoccupata per gli altri miei tre figli. Loro hanno accettato di farsi aiutare da uno psicologo, ma la nostra casa non è più la stessa. Tutto è diverso adesso“.